Mobility: perché non condividere una macchina?

Dal punto di vista economico un'automobile vale la pena solo se la si usa spesso. Ciò rappresenta un problema per chi ha una spiccata coscienza ambientale e per chi usa poco l'autovettura, lasciandola quasi sempre parcheggiata davanti a casa. Per questo motivo, sempre più persone in Svizzera condividono un'auto e i costi che derivano dal suo acquisto e dalla sua manutenzione.

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
Negli ultimi anni l'organizzazione Mobility Carsharing ha reso la Svizzera un modello da imitare a livello mondiale nell'ambito del car sharing (condivisione dell'automobile). 102.000 membri, tra cui anche molte ditte, condividono 2600 veicoli disponibili presso 1300 diverse postazioni. Le ore e i chilometri percorsi sono conteggiati periodicamente. Il tutto è controllato da un sistema di prenotazione computerizzato. Mettendo la tessera di membro sul parabrezza della vettura prenotata, la porta si apre e si può così mettersi in viaggio.

Seleziona una visione diversa per i risultati: