La festa dei bambini di San Gallo (SG)

St.Gall

Stephanshorn 1

Stephanshorn 1

Kreuzbleiche

Kreuzbleiche

Säntis est

Säntis est

Winkeln West

Winkeln West

Institut für Wirtschaftsinformatik, Universität St. Gallen

Institut für Wirtschaftsinformatik, Universität St. Gallen

Klosterplatz St. Gallen

Klosterplatz St. Gallen

Winkeln East

Winkeln East

Saint Gallen - Traffic Views

Saint Gallen - Traffic Views

Stadt St. Gallen, City Panorama - Blick Richtung Stadtzentrum und Bodensee

Stadt St. Gallen, City Panorama - Blick Richtung Stadtzentrum und Bodensee

Ogni tre anni prima delle vacanze estive ((1998, 2001, 2004, ...)
San Gallo, centro della Svizzera orientale celebra ogni tre anni la festa dei bambini, vera e propria festa cittadina cui partecipa larghissima parte della popolazione.

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto

Ha origine dalle antiche feste scolastiche, celebrate il "Gregorinstag", giorno dedicato a Papa Gregorio I, già diffuse nel XV secolo e attestabili fino agli inizi del XIX secolo.
Nel 1824 l'evento è stato proclamato di nuovo come festa per scolari e studenti e da allora ha subito parecchie trasformazioni. Fino alla Prima Guerra Mondiale i ragazzi indossavano l'uniforme da cadetto; l'addestramento obbligatorio dei cadetti era parte del piano di studi e rappresentava una sorta di preparazione al servizio militare.

Oggi il quadro si presenta più variopinto e aperto: abiti chiari, palloncini, fiori, gagliardetti, bandierine scolastiche e ramoscelli contraddistinguono l'atmosfera durante il corteo e le esibizioni nella piazza della festa. La piazza si trova nella parte alta della città e venne acquistata dal Comune patriziale. Il numero dei bambini partecipanti si aggira intorno a 8000. Il piatto forte della festa sono le salsicce arrostite, vero e proprio simbolo della città: se ne consumano circa diecimila!

Per ulteriori informazioni visitare il sito www.kinderfest.ch

Seleziona una visione diversa per i risultati: