Sulle tracce della fata verde

Val de Travers

Aérodrome dir. sud-ouest

Aérodrome dir. sud-ouest

Aérodrome dir. nord-est

Aérodrome dir. nord-est

Creux-du-Van

Creux-du-Van

La produzione dell’assenzio - chiamato anche «fata verde» - è stata vietata per più di 90 anni. Dal 2005 la mitica bevanda, ottenuta dalla distillazione di diverse piante ed erbe, può di nuovo essere consumata legalmente.

Per la vista dettagliata cliccare sulla carta

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
L'origine del distillato dal gustoso sapore amaro risale alla Val de Travers. Già nel XVIII secolo in Val-de-Travers, Neuchâtel, si produceva assenzio come elisir curativo. Oggi lo si trova perfino in praline e pasticcini.

Con l'escursione tematica "Via dell'assenzio" s’insegue il seducente sapore del proibito. Diverse distillerie offrono visite e degustazioni. Ogni giorno, inoltre, una distilleria selezionata apre ogni giorno i battenti ai visitatori. Che lì non apprendono solo come l’assenzio viene distillato, ma ascoltano gli aneddoti che lo circondano con una partecipazione resa più intensa dalle degustazioni ad alta gradazione.

Seleziona una visione diversa per i risultati: