Capanna Doldenhorn CAS

Kandersteg

Kandersteg: Oeschinensee Bergstation

Kandersteg: Oeschinensee Bergstation

Kandersteg: Oeschinensee

Kandersteg: Oeschinensee

Kandersteg: Autoverlad Lötschberg

Kandersteg: Autoverlad Lötschberg

Kandersteg: Dorf

Kandersteg: Dorf

Kandersteg: Scout Center

Kandersteg: Scout Center

Kandersteg: Bergstation Sunnbüel

Kandersteg: Bergstation Sunnbüel

Kandersteg: Hotel Bernerhof

Kandersteg: Hotel Bernerhof

Al di sopra di Kandersteg, a un’altezza di 1915 m. Con un percorso di 2h30/3h, dalla stazione di Kandersteg si arriva alla tipica capanna CAS tramite un bel sentiero di montagna.

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
Oggi i vecchi libri dei rifugi rappresentano una lettura particolarmente divertente. Il libro degli ospiti della Capanna Doldenhorn inizia con uno scritto molto vivace: "Gli ospiti che qui giungeranno in futuro sappiano, grazie a questo libro, che oggi, 2 luglio 1899, in occasione dell’inaugurazione di questa capanna e rifugio del Doldenhorn è affluito un gran numero di ospiti d’onore che hanno partecipato alla cerimonia con grande piacere." La zona escursionistica era allora considerata molto invitante e la capanna di legno troppo piccola con i suoi 12 posti. Nel 1926 e nel 1943 la capacità ricettiva viene portata a 45 posti. Nel 1962 viene installata una prima funivia, rimasta però danneggiata nel 1965 dalla caduta di una valanga. L’anno successivo ne viene installata una nuova. Seguono altri ammodernamenti: il telefono nel 1967, l’impianto solare nel 1985, una piccola centrale elettrica propria nel 1988 e una linea elettrica aerea dalla valle nel 2004. Oggi la capanna è talmente confortevole da attrarre anche un numero crescente di famiglie. Il rifugio offre 40 posti letto dotati di piumini. Nell’accogliente sala ristorante, escursionisti grandi e piccini vengono viziati dal custode con specialità culinarie. Il rifugio è custodito da giugno a settembre senza interruzioni.

Seleziona una visione diversa per i risultati: