Il Carnevale di Basilea (BS)

Basel

Bruderholz

Bruderholz

Basel - Hotel Krafft

Basel - Hotel Krafft

Basel - Schweiz, Basel-Stadt: Bühne Cyclope

Basel - Schweiz, Basel-Stadt: Bühne Cyclope

Basel - Marktplatz

Basel - Marktplatz

Basel - Voltaplatz

Basel - Voltaplatz

Biozentrum Universität

Biozentrum Universität

Webcam aus dem Langen Loh 79 in Basel / Europa

Webcam aus dem Langen Loh 79 in Basel / Europa

Basel - Barfüsserplatz

Basel - Barfüsserplatz

Da lunedì al giovedì mattina successivo al mercoledì delle Ceneri

Il Carnevale di Basilea è definita la maggiore festa popolare della Svizzera, cui prendono parte dalle 15.000 alle 20.000 persone mascherate.

Per la vista dettagliata cliccare sulla carta

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
L'atto iniziale è costituito dal «Morgestraich» il lunedì successivo al mercoledì delle Ceneri. Al quarto rintocco dell'ora, si mettono in marcia i tamburi e i pifferi nello Charivari, costumi e maschere individuali, con piccole lanterne in testa, per percorrere in lungo e in largo il centro storico oscurato a suon di musica. Le «clique», ossia i gruppi partecipanti, trascinano lanterne di legno e tela alte oltre tre metri, illuminate dall'interno, sulle quali viene motteggiato un evento dell'anno trascorso. Le marce che risuonano provengono per lo più dai decenni passati, ma ogni anno se ne aggiungono di nuove.

Il pomeriggio, le «clique» sfilano per la città secondo percorsi fissi, ma a partenze scaglionate, tra cordoni di folla accalcata. Nei mesi precedenti il Carnevale, viene scelto un determinato tema di cui in quel giorno le «clique» faranno una parodia attraverso costume e maschera, con versi scritti sulla lanterna e sui biglietti distribuiti agli spettatori. Nel corso delle due serate di festa, inoltre, i partecipanti, singolarmente o all'interno di «clique», si spostano da locale a locale per commentare l'anno appena passato con versetti cantati e caricature, noti come Schnitzelbänken. Il martedì sera è dedicato soprattutto ai «Guggemuusige», musicanti mascherati, che invadono la città con le loro cacofonie.

Lo spettacolo più bello è per molti il «Gässle»: i singoli partecipanti e i gruppi in maschera sfilano lungo i vicoletti del centro storico suonando pifferi e tamburi con gli spettatori che li seguono al passo. L'euforia della festa prosegue fino al giovedì alle quattro di mattina. Dovrà trascorrere poi un altro anno prima che i tanto attesi rintocchi tornino a riecheggiare il lunedì successivo al mercoledì delle Ceneri.

Seleziona una visione diversa per i risultati: