Valle di Binn

Vallese

La valle di Binn, nell’Alto Vallese, è una valle laterale di Goms romantica e selvaggia. La valle è un paradiso per gli amanti della natura e soprattutto per i cercatori di minerali ma non solo, anche gli escursionisti troveranno nel cuore di questo paesaggio intatto numerose passeggiate interessanti.

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto

Già dal XVIII secolo la valle di Binn, che collega Goms a livello di Fiesch biforcando verso Sud, era conosciuta per l'innumerevole varietà di minerali e molti ritrovamenti sono stati fatti proprio qui. Gli escursionisti attenti, possono scoprire non solo una flora e una fauna straordinarie ma anche, con un poco di fortuna, una pietra multicolore oppure addirittura un cristallo da portarsi a casa. Il sentiero geologico didattico che si protrae tra Imfeld fino alla miniera di Lengenbach presenta le tipiche rocce della valle di Binn. La cava attira anche famiglie con bambini che vanno a caccia dell’oro degli stolti.

La valle di Binn e il suo villaggio sono raggiungibili anche con l’autopostale tutto l'anno dalla costruzione, nel 1965, della galleria aperta durante tutto l'inverno. L’unico hotel della valle, l'Hotel Ofenhorn a Binn, è stato costruito nel 1883 come hotel di montagna e nuovamente rinnovato in stile Belle Epoque. Nei primi anni ricevette ospiti prevalentemente provenienti dall'Inghilterra tra cui il futuro primo ministro Winston Churchill.

A monte dell'inizio della valle di Binn, sul poggio a sud di Goms, si trova il borgo montano di Ernen, che si contraddistingue per il suo aspetto di villaggio ben conservato con la sua chiesa parrocchiale visibile da lontano. Da più di 25 anni il «Musikdorf Ernen» (villaggio musicale di Ernen) ospita concerti annuali e master classes internazionali accogliendo i grandi nomi della musica classica.

Estate

L’ospitale villaggio di Binn dalle case di legno scuro è il punto di partenza di molte escursioni. I 150 km di sentieri escursionistici segnalati percorrono la vallata e il «Grossen Walserweg» (grande sentiero Walser) raggiunge Zermatt o il Ticino attraverso l'Italia. L’Eggerhorn è il belvedere mozzafiato della valle che si raggiunge dopo una faticosa salita. Un altro modo divertente di andare alla scoperta del mondo alpino è un trekking a dorso di mulo.

Highlights

  • Miniera di Lengenbach – una delle miniere più ricche d’Europa vicino a Imfeld nella valle di Binn adatta sia ad ambiziosi collezionisti che a famiglie.
  • Hotel Ofenhorn a Binn - storico hotel della Belle Epoque, rinnovato con gusto, dove Churchill risiedette.
  • Villaggio della musica di Ernen – le master classes del pianista e musicologo Prof. György Sebök e il «Festival der Zukunft» (Festival del futuro) lanciato nel 1987 hanno fatto conoscere il villaggio oltre le frontiere.
  • Goms - nella parte superiore dell’Alto Vallese dai villaggi ancora intatti attorno alle chiesette immacolate. In inverno una delle aree più belle per lo sci di fondo in Svizzera.
  • Eggishorn (Fiesch) - imponente panorama dalla vetta sul ghiacciaio dell’Aletsch e su quello di Fiesch, a 2926 m di altitudine.

Top Events

  • Mercatino dei minerali - cercatori di minerali provenienti da vicino e da lontano presentano le pietre trovate negli ultimi anni (fine luglio/inizio agosto).
  • «Festival der Zukunft» (Festival del futuro) a Ernen - giovani talenti musicali provenienti da tutta Europa si ritrovano dal 1987 nel «Musikdorf Ernen» (villaggio musicale di Ernen) in agosto.

Seleziona una visione diversa per i risultati: