Nyon

Regione del Lago di Ginevra

L’affascinantissima cittadina di Nyon è situata sul Lago Lemano, a metà strada tra Ginevra e Losanna, nel cuore dei vigneti di La Côte. Numerose costruzioni restaurate e curiosità che risalgono all’epoca degli Elvezi e dei Romani testimoniano la storia molto movimentata della città. In estate, essa è una località assai frequentata dagli amanti degli sport acquatici e della natura.

Per la vista dettagliata cliccare sulla carta

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto

A partire dal XII secolo, i conti di Savoia fecero erigere sulle rovine romane un castello–fortezza dominato da cinque torri. Oggi, il castello che sovrasta il centro storico ospita il Museo della storia e delle porcellane, che vanta una collezione di preziosi oggetti di antica manifattura in porcellana di Nyon. A partire dal XVI secolo, la città passa sotto il governo di Berna; evento ricordato dalle arcate della piazza del mercato.

Le tre colonne in stile corinzio erette su un’altura del parco sul lago ricordano il periodo romanico di Nyon. Dopo la conquista delle Gallie da parte di Giulio Cesare, questi decise di fondare la colonia Iulia Equestris costruendo il centro urbano Noviodunum, come testimoniano le vestigia conservate al museo romano.

Il Museo del Lemano nel quartiere di Riva è dedicato a tutto ciò che riguarda il più grande lago dell’Europa occidentale. Acquari, battelli in dimensioni reali o in formato ridotto, una macchina a vapore restaurata mettono in scena la natura e la navigazione. Al di là del quartiere di Riva, una passeggiata offre una bella veduta sul lago, il Monte Salève sopra Ginevra e il Monte Bianco.

La stazione di Nyon è circondata da vigneti, attraverso i quali passa la Route du Vignoble di La Côte, che parte da Versoix vicino a Ginevra fino a Morges via Nyon, dedicata ai vini di La Côte e ad altre specialità della regione. Il lago è ricco di pesci, che si sposano benissimo con questi vini. Una piccola linea ferroviaria serve il retroterra della regione fino alla stazione di villeggiatura del Giura di Saint-Cergue e a La Cure, alla frontiera francese.

Un’altra curiosità è il Sentiero des Toblerones, che non è dedicato al famoso cioccolato triangolare che porta lo stesso nome ma, per la loro forma, designa i fortini di difesa anticarro della «ligne de la Promenthouse» che si estende dai piedi del Giura fino al Lago Lemano. Un sentiero segnalato dà un’idea dell’estensione dell’opera di fortificazione della Seconda Guerra mondiale e costeggia inoltre una bellissima zona che vanta una natura incontaminata.

Highlights

  • Centro storico - con arcate sul modello bernese e un castello in parte datato del XIII secolo con cinque torri circolari.
  • Museo del Lemano – informazioni sulla formazione del lago, sulla fauna e la flora lemanica, la storia della navigazione e della pesca, etc. con laboratori per bambini.
  • Castello di Prangins - a pochi chilometri da Nyon, il sito ospita un distaccamento del Museo nazionale svizzero. In questo attraente ambiente è allestita un’esposizione sulla storia della Svizzera del XVIII e XIX secolo intitolata «En route vers le présent».
  • Arboretum dell’Aubonne - il cantone di Vaud allestì nel 1963 il primo arboretum della Svizzera nella Valle dell'Aubonne, che ospita 3000 specie di alberi locali e di altri luoghi.
  • Zoo de La Garenne, Le Vaud – assortimento della fauna europea, con lupi, linci, volpi, rettili e numerosi rapaci d’Europa in un ambiente gradevole.
  • La Dôle (1677 m) - imponente massiccio che sovrasta Nyon, dotato di una vegetazione quasi alpestre, con vista sul Lago Lemano, la città di Ginevra e le Alpi Vallesi fino al Monte Bianco.
  • Parc Jurassien Vaudois - 75 km² di foreste e pascoli d’importanza nazionale, pieni di luce e magnifiche vedute. Centro d’informazione a St. George.
  • Tin-tin a Nyon - scopri sull‘apposita mini-guida l’avventuroso viaggio compiuto da Tin-tin e capitan Haddock attraverso Nyon, sulle tracce del professor Bienlein.

Top Events

  • Pasqua - durante la settimana pasquale, le fontane della città vecchia di Nyon sono riccamente decorate mediante un concorso pubblico (marzo).
  • Festival internazionale del cinema di archeologia di Nyon – pellicole che mostrano al pubblico i vari aspetti dell’archeologia (ogni due anni a marzo, per es. nel 2007).
  • Festival del film documentario «Vision du Réel» a Nyon – piattaforma di opere sperimentali e luogo di dialogo sul vasto tema della «realtà» (aprile).
  • Paléo-Festival – il più grande festival all’aperto della Svizzera, con diversi stili musicali e musiche da tutto il mondo, tra festa e festival, che accoglie ogni anno circa 200000 visitatori (luglio).
  • Festival delle arti viventi - teatro, danza e musica nelle sale di spettacolo e nelle strade (agosto).
  • Festival Michel Sogny – festival modesto ma simpatico, dedicato al piano nel Castello di Coppet (agosto).
  • Festival del jazz tradizionale di Cheserex – da più di trent’anni, il festival che si svolge in questo piccolo villaggio vicino a Nyon è dedicato al jazz tradizionale (novembre).

0 Commenti

Commenta questo articolo

Le caselle contrassegnate con * sono obbligatorie.

Seleziona una visione diversa per i risultati: