Sanetsch – Fra Berna e il Canton Vallese

Chi viene dalla Valle del Rodano, va in macchina o in autopostale fino al culmine del passo e al Lago di Sanetsch - da Gsteig la cabinovia pubblica delle centrali elettriche porta al lago.

Per la vista dettagliata cliccare sulla carta

Condividi contenuti

  • E-mail
  • Print
Grazie per il tuo voto
La regione del Passo di Sanetsch fra Wildhorn e Diablerets è la sorgente della Saane. Il passo dalla Valle del Rodano alla regione di Saanen era utilizzato nel Medioevo per trasporti con muli e da truppe in guerra. Oggi invece sono ciclisti ed escursionisti a varcarlo. Un itinerario non impegnativo si snoda attorno al lago, gli escursionisti vengono dal Glacier 3000 e dalla Quille du Diable attraverso Cabanne de Prarochet per giungere al Passo di Sanetsch e alla cabinovia (rientro a Gsteig).

Ma da non perdere prima l’"Auberge du Sanetsch" con il suo speciale titolare e le prelibatezze culinarie.

Informazioni

Altitudine: 2062 m
Accessibilità:
Treno per Zweisimmen, coincidenza in direzione Gstaad o ferrovia MOB da Montreux fino a Gstaad, autopostale per Gsteig; o treno da Aigle a Les Diablerets e autopostale per Gsteig attraverso il Passo del Pillon; a piedi a Innergsteig (25 minuti) e cabinovia per il Lago di Sanetsch
In caso di alta affluenza, in alta stagione presso la stazione a monte vengono distribuiti biglietti con assegnazione di posti per la discesa a valle (ristorante nelle vicinanze)
Panorama: Gstaad e regione di Saanen, Passo di Sanetsch e pareti rocciose circostanti, vista sul Glacier de Tsanfleuron (dal Passo)
Attrattive: Itinerario circolare attorno al Lago di Sanetsch, sorgente della Saane, escursione dal Glacier 3000 attraverso Lapis (zona anteriore al ghiacciaio) al Passo di Sanetsch
Gastronomia: Auberge du Sanetsch presso Maurice Luyet, produzione propria di vino vallesano
Pernottamento: Camere molto speciali, preparate personalmente dalla titolare con un tocco romantico, e alloggiamento per gruppi
Gruppi: Diverse sale, terrazza con fino a 200 posti a sedere
Inverno: chiuso
Particolarità: Museo proprio, panetteria propria, vino di produzione propria, cappella propria, wellness alpino proprio



0 Commenti

Commenta questo articolo

Le caselle contrassegnate con * sono obbligatorie.

Seleziona una visione diversa per i risultati: