La cascata di Jaun

Jaun

From Sportbahnen Jaunpass to gastlosen

From Sportbahnen Jaunpass to gastlosen

Jaunpass

Jaunpass

Live Bild mit Blick auf die Gastlosen von Jaun

Live Bild mit Blick auf die Gastlosen von Jaun

La cascata nei pressi di Jaun è rimasta per molti anni un mistero insondabile. Nessuno sapeva da dove provenissero le sue enormi masse d'acqua. In giugno possono precipitare dalla roccia ben 6.000 litri al secondo - uno spettacolo della Natura fra i più belli.

Per la vista dettagliata cliccare sulla carta

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
Nel 1928 fu gettato del colorante nell'acqua sorgiva di un ruscello lontano 15 chilometri, nella valle di "Les Morteys", corso d'acqua che si disperdeva progressivamente nel terreno. Undici giorni dopo, l'acqua colorata spuntò sorprendentemente dalla cascata di Jaun.

La cascata e l'ambiente circostante la chiesa antica si trovano in un campo energetico di particolare entità. Lo si percepisce perfettamente ponendosi davanti al recinto della cascata, per inalare profondamente e lentamente la "luce" liquida e cristallina. I valori di Bovis aumentano qui a 13.500 unità.

0 Commenti

Commenta questo articolo

Le caselle contrassegnate con * sono obbligatorie.

Seleziona una visione diversa per i risultati: