Gola del ghiacciaio - Selvaggia bellezza

Grindelwald

Grindelwald: Wetterhorn

Grindelwald: Wetterhorn

Grindelwald: Interaktive 360°-Webcam Männlichen

Grindelwald: Interaktive 360°-Webcam Männlichen

Grindelwald: Wetterhorn

Grindelwald: Wetterhorn

Grindelwald: Eigernordwand - Hotel Bel-Air Eden

Grindelwald: Eigernordwand - Hotel Bel-Air Eden

Alpiglen: Grindelwald-Grund - Bussalp

Alpiglen: Grindelwald-Grund - Bussalp

Grindelwald: First

Grindelwald: First

Grindelwald › Süd-West: Eigernordwand

Grindelwald › Süd-West: Eigernordwand

Grindelwald: Interaktive 360°-Webcam - First

Grindelwald: Interaktive 360°-Webcam - First

Grindelwald: Gasthof Panorama

Grindelwald: Gasthof Panorama

Grindelwald: Unterer Grindelwaldgletscher

Grindelwald: Unterer Grindelwaldgletscher

Grindelwald: First - LIVE (2168 m.ü.M)

Grindelwald: First - LIVE (2168 m.ü.M)

Alpiglen: Lauterbrunnen - Jungfraujoch

Alpiglen: Lauterbrunnen - Jungfraujoch

Grindelwald: Hotel Belvedere - Panoramic Eiger view

Grindelwald: Hotel Belvedere - Panoramic Eiger view

Grindelwald: Hotel Belvedere - Panoramic view

Grindelwald: Hotel Belvedere - Panoramic view

Grindelwald: Hotel Belvedere - panoramic view

Grindelwald: Hotel Belvedere - panoramic view

Unter Eiger: Grindelwald - Grund Blick nach Norden (Reeti, Aellfluh)

Unter Eiger: Grindelwald - Grund Blick nach Norden (Reeti, Aellfluh)

La gola del ghiacciaio inferiore di Grindelwald è un impressionante capolavoro della Natura. La gola un tempo ricoperta dal ghiacciaio è agibile tramite gallerie scavate nella roccia e tunnel e viene utilizzata anche da scalatori e bungee jumper.

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
Il ghiacciaio inferiore di Grindelwald negli ultimi secoli è stato sottoposto a forti oscillazioni. Durante la cosiddetta Piccola Glaciazione, verificatasi alla fine del Medioevo, si spingeva fino a Grindelwald, raggiungendo la massima estensione negli anni fra il 1600 e il 1855. Attorno al 1864 si era già talmente contratto da consentire l'estrazione del famoso marmo rosa nella gola.

Oggi dall'Hotel Gletscherschlucht passerelle artificiali compongono un percorso che incombe sulle roboanti acque di fusione e guida per un chilometro all'interno della gola, le cui lisce pareti svettano per più di 100 metri di altezza su entrambi i lati. All'ingresso della gola del ghiacciaio si trova il Kristallmuseum (Museo dei cristalli) che espone i minerali della regione.

Seleziona una visione diversa per i risultati: