Monte San Giorgio

Monte San Giorgio

Dalla sua cima si ha una magnifica veduta sui dintorni e chi gratta un po‘ la sua superficie, scopre che qui un tempo vivevano animali marini e altri grandi animali.

Per la vista dettagliata cliccare sulla carta

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
Il Monte San Giorgio è il monte svizzero dei sauri e dal 2010, anno in cui la parte italiana è stata a sua volta annessa dall’UNESCO, è diventato un sito transnazionale.

Questo monte vanta una ricca vita interiore: il Monte San Giorgio, con i suoi modesti 1100 metri di altitudine, nel soleggiato sud del Ticino, dal XIX secolo è un vero e proprio paradiso per gli studiosi dei fossili, e dal 2003 è patrimonio mondiale dell‘Unesco. Qui, i paleontologi entusiasti hanno ritrovato migliaia di pesci fossili e rettili marini fino a sei metri di lunghezza. Questo fatto è presto spiegato: 245 a 230 milioni di anni fa, qui c’era un bacino marino profondo 100 metri. Oggi, il Monte San Giorgio si innalza come una piramide, all’estremità meridionale del Lago di Lugano – racchiudendo nelle sue viscere un tesoro di fossili di ogni tipo.

Si può passeggiare lungo il versante sud di questo rilievo verdeggiante, attraversando i vigneti della zona, l’idilliaca località di Meride oppure si può fare una sosta enogastronomica nei grotti del Mendrisiotto.

Nei numerosi punti in cui sono stati effettuati gli scavi, sono state scoperte circa 80 specie diverse di pesci e 30 di rettili marini e terrestri. Inoltre, i ricercatori hanno trovato nel sito fossilifero centinaia di invertebrati e piante risalenti al triassico (da 245 a 230 milioni di anni fa).

shop per il tempo libero RailAway FFS

Offerta combinata scontata: viaggio con i trasporti pubblici e prestazione per il tempo libero (anche per titoli di trasporto disponibili) per Monte San Giorgio

Seleziona una visione diversa per i risultati: