Pizzoccheri

Pasta grigionese con un tocco di italianità.

Per la vista dettagliata cliccare sulla carta

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
È impresa alquanto ardua trovare un grigionese che non abbini la propria infanzia ad un buon piatto di pizzoccheri. Il profumo della pasta a base di farina di grano saraceno pervade da secoli le cucine, soprattutto quelle di Poschiavo, ma anche della vicina Valtellina. I pizzoccheri sono davvero speciali se serviti con verze, bietole o spinaci e cosparsi di formaggio, con un tocco finale di burro fuso.

Imparare a cucinare pizzoccheri da soli

Ogni cuoco vanta la propria variante con la pasta di grano saraceno, patate, foglie di bietola, formaggio, cipolla e salvia. È il caso di Ornella Isepponi, nel grazioso ristorante Motrice di Poschiavo: la sua ricetta non si può solo degustare, ma anche provare in proprio (in estate, il giovedì sera, su prenotazione).

Informazioni e riservazioni:

Ristorante Motrice
Famiglia Isepponi
Tel. +41 (0)81 844 02 27
www.valposchiavo.ch



0 Commenti

Commenta questo articolo

Le caselle contrassegnate con * sono obbligatorie.

Seleziona una visione diversa per i risultati: