Museo retico

Chur

Chur: Mittenberg

Chur: Mittenberg

Chur › Süd: Kantonsspital Graubünden

Chur › Süd: Kantonsspital Graubünden

Chur

Chur

Chur: Fontana

Chur: Fontana

Chur: Lürlibad

Chur: Lürlibad

Chur › Süd: Kantonsspital Graubünden

Chur › Süd: Kantonsspital Graubünden

Chur: Altstadt

Chur: Altstadt

Chur: Brambrüesch

Chur: Brambrüesch

Chur: Alpenstadt

Chur: Alpenstadt

Bahnhof Chur › Nord: Bahnhofpl. 1

Bahnhof Chur › Nord: Bahnhofpl. 1

L'esposizione nel Museo di storia dei Grigioni comprende oggetti di archeologia, storia della civiltà e del folclore dell'intero cantone dei Grigioni, dalla preistoria all'inizio del XX secolo passando per la protostoria, il Medio Evo, il Rinascimento e il Barocco fino al XIX secolo.

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
La dimora patrizia barocca è stata edificata nel 1675 per conto del barone Paul von Buol zu Strassberg und Rietberg (1634–1697). Il giurista, storico e politico Peter Conradin von Planta-Zuoz (1815–1902) ordinò l'istituzione di una fondazione a favore di un «Museo di scienza e arte dei Grigioni». L'8 giugno 1872 fu quindi inaugurato il museo con una biblioteca, una collezione di reperti di storia naturale e di antichità.

L'odierna mostra permanente è stata totalmente realizzata ex novo negli anni. Il seminterrato, dal titolo «Ritrovamenti e reperti» è dedicato all'archeologia. Al primo piano si tratta «Potere e politica», al secondo piano «Lavoro e pane» e al terzo piano «Fede e conoscenza».

Seleziona una visione diversa per i risultati: