Living History - ViaCook

Una guida video per viaggiare nel tempo

Aire de jeux 2

Aire de jeux 2

Leukerbad - Rhonetal

Leukerbad - Rhonetal

Leukerbad Bodmen

Leukerbad Bodmen

Leukerbad - Torrent

Leukerbad - Torrent

Gemmipass Richtung Alpensüdkamm - Leukerbad

Gemmipass Richtung Alpensüdkamm - Leukerbad

Burgerbad Leukerbad

Burgerbad Leukerbad

Leukerbad Burgerbad Therme - Switzerland

Leukerbad Burgerbad Therme - Switzerland

Nel 1863, Thomas Cook, un autentico pioniere nell’ambito turistico, organizzò per la prima volta un viaggio di gruppo guidato attraverso la Svizzera. Jemima Morrel, originaria di Selby (UK) e allora trentunenne, era uno dei membri del gruppo di viaggio. La spavalda vittoriana commentò senza troppi fronzoli le sue avventure di viaggio. Accompagnate Miss Jemima con l’app Living history e scoprite il presente attraverso i suoi occhi.

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
Gli episodi

1. Leuk
Prima della partenza della diligenza per Leukerbad resta ancora un po’ di tempo per accompagnare Miss Jemima durante una breve passeggiata di 15 minuti nel villaggio di Leuk. L’esperta viaggiatrice vi mostrerà la chiesa di Santo Stefano con le sue significative opere d’arte, dopodiché, passando per l’ossario, vi condurrà fino al castello vescovile con la sua torre ad opera del noto architetto Mario Botta. Durante la visita avrete l’opportunità di scoprire molte curiosità su Leuk e la sua storia.

2. Leukerbad
Grazie alla popolarità delle sue curative acque termali, Leukerbad è un luogo di cura amato già dal 14° secolo. Nel 1863 erano disponibili oltre 12 bagni curativi e numerosi grand hotel. Miss Jemima trova strano che oggi i bagni rappresentino evidentemente una forma di divertimento e ritiene che l’odierna moda da bagno sia decisamente “shocking”!

3. Gemmi
Nel 1863 la strada del Passo Gemmi, che si inerpica sui ripidi pendii rocciosi, era una delle attrazioni turistiche più popolari della Svizzera. Miss Jemima trema ancora al solo pensiero della ripida salita e ricorda quanto il cuore le battesse forte ogni volta che lo sguardo sfuggiva verso il fondovalle. Sul Passo Gemmi può finalmente ammirare le cime delle Alpi da vicino: che maestosità e che grandezza!

4. Schwarenbach
Presso l’hotel di montagna Schwarenbach Miss Jemima gode della vista delle cime delle Alpi in tutta la loro maestosità. Le Alpi destano in lei stupore e non può che rimanere estasiata davanti a tale bellezza. Molti famosi alpinisti britannici alloggiano di questi tempi nell’albergo di montagna Schwarenbach. L‘oste, il signor Melchior Anderegg, originario dell’Haslital, è una delle migliori e più conosciute guide di montagna del suo tempo.

5. Kandersteg Sunnbüel
La Svizzera era già nel 1863 un’amata meta di viaggio. Tale successo lo deve al mito delle Alpi e agli ideali di bellezza e solennità che questi mastodonti della natura evocavano nei visitatori. I contadini del luogo trovavano quindi sempre più occasioni di un lavoro secondario nel turismo, prestandosi come portatori, guide di montagna, venditori di souvenir o musicisti. Miss Jemima ne approfitta per acquistare qualche souvenir accompagnata dal suono del corno delle alpi.

6. Il villaggio di Kandersteg
Miss Jemima si concede un “afternoon tea” presso l’Hotel Victoria dalla tipica atmosfera della Belle Epoque. L’hotel fu costruito nel 1789 per “il ristoro dei visitatori”. La viaggiatrice commenta poi i piaceri culinari del suo viaggio e cita, nella sua versione inglese, la poesia alpina di Albrecht von Haller. L’escursione termina nella graziosa cappella, che gli abitanti di Kandersteg “costruirono per loro stessi e per i viandanti”.

Seleziona una visione diversa per i risultati: