Rodano

Vallese

Vue sur Valère et Tourbillon

Vue sur Valère et Tourbillon

Sion 2

Sion 2

Il fiume più importante della Svizzera occidentale sgorga dal Massiccio del Gottardo, da cui nascono anche i fiumi Reno, Reuss e Ticino. Lungo il suo percorso verso ovest lo accompagnano per ampi tratti le vigne più rinomate del paese

Per la vista dettagliata cliccare sulla carta

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto

Ghiacciaio del Rodano, un tempo maestoso, ha perso buona parte della sua massa di ghiaccio a causa dei cambiamenti climatici. Nell'alta valle di Goms, nel Vallese, il fiumiciattolo, che qui viene chiamato ancora Rotten, viene accompagnato nel suo percorso verso ovest da escursionisti e da sciatori di fondo in inverno – Goms è infatti un paradiso dello sci di fondo particolarmente amato.

Vicino a Leuk il Pfynwald, una riserva naturale, forma il confine linguistico con la Svizzera francese. Chiamato definitivamente da questo punto in poi Rodano, il fiume, canalizzato per ampi tratti, viene costeggiato da grandi vigneti e frutteti. Da Sierre il corso del Rodano viene affiancato da un percorso nazionale per lo skating che termina a Vevey. I ciclisti seguono il fiume sul percorso del Rodano addirittura già dalla sua fonte fino a Ginevra.

Dopo aver passato Sion, capoluogo del cantone, il Rodano fa una curva stretta verso nord presso Martigny. Nei suoi ultimi chilometri di corso nella regione di Chablais fino al suo sbocco nel Lago di Ginevra, il Rodano viene fiancheggiato ora sulla riva destra dal Canton Vaud, mentre la riva sinistra appartiene ancora al Vallese. Su un piroscafo della flotta del Lago di Ginevra, il viaggio sul Rodano prosegue attraversando la regione vitivinicola del Lavaux (patrimonio mondiale del'UNESCO) e superando Montreux, Vevey e Losanna fino a Ginevra, piccola città di rilevanza mondiale sede di numerose organizzazioni internazionali (fra cui l'ONU e il CICR). Dopo 264 chilometri il Rodano lascia la Svizzera per dirigersi verso la Francia e deviare a sud in direzione del Mediterraneo.

Highlights

  • Sito del patrimonio mondiale dell'Unesco Alpi Svizzere Jungfrau-Aletsch– il Grande Ghiacciaio dell'Aletsch costituisce il ghiacciaio più lungo delle Alpi e convoglia la propria acqua anch'esso nel Rodano.
  • Parco naturale di Pfyn/Finges – su un deposito preistorico conseguente ad una frana oggi cresce uno dei più grandi boschi di pini silvestri dell'Europa Centrale.
  • Le mostre d'arte della FondazioneGianadda attirano regolarmente molti amanti della cultura a Martigny, sul gomito del Rodano.

Seleziona una visione diversa per i risultati: