Aventicum - Elvezi e Romani

Avenches

Commercio e industrie fiorenti, circa 20.000 abitanti, dimore signorili e templi, mura difensive lunghe più di cinque chilometri e alte fino a sette metri con più di 70 torri: tutto questo era Aventicum, 2000 anni fa.

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
Aventicum, l'odierna Avenches, era la capitale degli Elvezi e colonia romana. Grazie alle buone vie di comunicazione e commerciali (all'epoca era ancora situata presso il Lago di Murten) divenne un centro economico, spirituale e culturale.

Degli edifici di impressionante grandezza si possono ammirare ancora oggi la Porta orientale e una torre della cinta muraria, le terme del Foro, l'Anfiteatro che poteva contenere fino a 16.000 persone, rovine di templi e il santuario detto del "Cigognier" (Cicognaia). Il Museo espone i reperti più significativi: la copia del busto aureo dell'Imperatore Marco Aurelio, alta 33 centimetri e pesante circa 1,6 chilogrammi, mosaici, iscrizioni su pietra e numerosi oggetti della vita quotidiana dei Romani.

Seleziona una visione diversa per i risultati: