Räuschling: bianco frizzante

Räuschling: bianco frizzante

Il Räuschling è un vitigno antico, coltivato solo in poche località della Svizzera. Sui pendii soleggiati che orlano il Lago di Zurigo ha trovato il proprio habitat ideale. E qui il bianco frizzante e fruttato che se ne produce è diventato una...più

Torta-giraffa: cosa contiene?

Torta-giraffa: cosa contiene?

Una brillante smaltatura di zucchero con tanti puntini di cioccolato: è questa la torta-giraffa di Winterthur. Il suo ripieno svela dolci segreti, a base di cioccolato, uova, burro, sale e zucchero. Come pure di mandorle e nocciole, oltre...più

Luxemburgerli: baci di spuma

Luxemburgerli:...

In passato i pasticcieri giravano il mondo. Così sono nati anche i...più

Spezzatino alla zurighese: la star

Spezzatino alla...

Chi non lo conosce? Lo puoi trovare in menù da Anchorage a Tokio: è lo...più

Räuschling: bianco frizzante

Il Räuschling è un vitigno antico, coltivato solo in poche località della Svizzera. Sui pendii soleggiati che orlano il Lago di Zurigo ha trovato il proprio habitat ideale. E qui il bianco frizzante e fruttato che se ne produce è diventato una specialità regionale. Il tipico vino zurighese accompagna i piatti di pesce ed è anche un piacevole aperitivo.

Räuschling: bianco frizzante

Torta-giraffa: cosa contiene?

Una brillante smaltatura di zucchero con tanti puntini di cioccolato: è questa la torta-giraffa di Winterthur. Il suo ripieno svela dolci segreti, a base di cioccolato, uova, burro, sale e zucchero. Come pure di mandorle e nocciole, oltre all'immancabile goccio di acquavite. Eppure a tutt'oggi non si è ancora fatta piena luce su tali segreti: vuoi provarci tu?

Torta-giraffa: cosa contiene?

Luxemburgerli: baci di spuma

In passato i pasticcieri giravano il mondo. Così sono nati anche i Luxemburgerli della pasticceria Sprüngli di Zurigo: nel 1957 un collaboratore portò la ricetta dal Lussemburgo. All'inizio si chiamavano «Baisers de mousse», baci di spuma, ma il nome non incontrava i favori dei clienti che non ordinavano i baci schiumosi, bensì i dolcetti dei lussemburghesi: i Luxemburgerli, appunto. Che nel frattempo sono diventati di culto.

Luxemburgerli: baci di spuma

Spezzatino alla zurighese: la star

Chi non lo conosce? Lo puoi trovare in menù da Anchorage a Tokio: è lo spezzatino alla zurighese, preparato di solito con carne di vitello e un'ottima salsa alla panna. Legata strettamente alla città sulla Limmat, la ricetta è comparsa per la prima volta su un libro di cucina nel 1941, benché già nel XVIII sec. fosse la pietanza preferita (allora insieme ai rognoni) dai membri delle corporazioni zurighesi. In molti ristoranti cittadini si assaggia questo ottimo classico, accompagnato da una croccante porzione di Rösti.

Spezzatino alla zurighese: la star