In treno attraverso i vitigni

In treno attraverso i vitigni

A bordo del «Treno delle vigne» color giallo-blu è possibile immergersi in pieno comfort tra i monti del Lavaux, in una tranquilla gita fin sopra il Lago di Ginevra. Il treno supplementare si inerpica da Vevey nel verde intenso dei vitigni fin su...più

Senda Ruinaulta: Sentiero del Grand Canyon svizzero

Senda Ruinaulta:...

Lo scorcio verso il basso è vertiginoso e bellissimo! Il Reno anteriore...più

Carne secca: di prim'ordine

Carne secca: di...

Nella frizzante aria dei Grigioni si essicca carne di manzo d'ottima...più

In treno attraverso i vitigni

A bordo del «Treno delle vigne» color giallo-blu è possibile immergersi in pieno comfort tra i monti del Lavaux, in una tranquilla gita fin sopra il Lago di Ginevra. Il treno supplementare si inerpica da Vevey nel verde intenso dei vitigni fin su a Puidoux-Chexbres.

Il «Train des vignes» (treno delle vigne) percorre un tratto molto suggestivo, lungo i vigneti terrazzati di Lavaux, paesaggio dichiarato nel 2007 Patrimonio mondiale dell’UNESCO e che sovrasta il Lago di Ginevra con vista sulle Alpi vallesane e sulla Savoia.

Holy Cow! Gourmet Burger Company

Holy Cow! propone burger freschi, nutrienti e appetitosi, preparati con prodotti svizzeri di alta qualità, cotti davanti ai tuoi occhi e serviti in pochi minuti.

Senda Ruinaulta: Sentiero del Grand Canyon svizzero

Lo scorcio verso il basso è vertiginoso e bellissimo! Il Reno anteriore ha eroso 400 metri del calcare di Ruinaulta. Ora s’insinua con fare pittoresco attraverso la gola, seguito dalla Ferrovia retica, in un tratto davvero spettacolare. Una suggestiva prospettiva a volo d’uccello si gode dalla piattaforma panoramica «Il Spir». Il miglior itinerario per raggiungerla? La Senda Ruinaulta, un’escursione facile piena di tentazioni.

Brividi gastronomici e paesaggi sensazionali: il Sentiero del «Grand Canyon» svizzero è un piacere per tutti i sensi.

Carne secca: di prim'ordine

Nella frizzante aria dei Grigioni si essicca carne di manzo d'ottima qualità, con l'aggiunta di uno speciale mix di spezie. Dopo dieci-quindici settimane la carne secca è pronta per essere gustata, magari con pane croccante e vino grigionese: basta poco per entrare nel Paese dei peccati di gola.

Carne secca: di prim'ordine