Spezzatino alla zurighese: la star

Spezzatino alla zurighese: la star

Chi non lo conosce? Lo puoi trovare in menù da Anchorage a Tokio: è lo spezzatino alla zurighese, preparato di solito con carne di vitello e un'ottima salsa alla panna. Legata strettamente alla città sulla Limmat, la ricetta è comparsa per la prima volta su un libro di cucina nel 1941, benché già...più

Spanischbrödli

Spanischbrödli

Sottilissimi veli di sfoglia, morbidamente sovrapposti: sono gli Spanischbrödli. Già nel XVIII sec. deliziavano i palati della Zurigo bene e la...più

Malakoff: qui rischi la dipendenza!

Malakoff: qui...

Queste croccanti palline fritte di formaggio sono pericolose! Spesso gli...più

Salsicce vodesi: paradisiache

Salsicce vodesi:...

Tra le salsicce che vengono prodotte nella Regione del Lemano non c'è...più

Spezzatino alla zurighese: la star

Chi non lo conosce? Lo puoi trovare in menù da Anchorage a Tokio: è lo spezzatino alla zurighese, preparato di solito con carne di vitello e un'ottima salsa alla panna. Legata strettamente alla città sulla Limmat, la ricetta è comparsa per la prima volta su un libro di cucina nel 1941, benché già nel XVIII sec. fosse la pietanza preferita (allora insieme ai rognoni) dai membri delle corporazioni zurighesi. In molti ristoranti cittadini si assaggia questo ottimo classico, accompagnato da una croccante porzione di Rösti.

Spezzatino alla zurighese: la star

Spanischbrödli

Sottilissimi veli di sfoglia, morbidamente sovrapposti: sono gli Spanischbrödli. Già nel XVIII sec. deliziavano i palati della Zurigo bene e la servitù veniva spedita a Baden per farne scorta, affinché non mancassero mai a colazione. Dal 1847 le ferrovie ne iniziarono il trasporto e quella linea prese il nome di «Spanischbrödlibahn». Nel 2007 quattro fornai hanno tentato il remake, con ripieno di carote e nocciole.

Sottilissimi veli di sfoglia, morbidamente sovrapposti. Sono gli Spanischbrödli.

Malakoff: qui rischi la dipendenza!

Queste croccanti palline fritte di formaggio sono pericolose! Spesso gli ospiti non possono più smettere di ordinarle (pare che il record di queste «bombe di formaggio » sia 12). Secondo la tradizione, la loro nascita risalirebbe al 1854, quando molti svizzeri occidentali combattevano come mercenari in Crimea. Da lì avrebbero portato a casa e poi perfezionato la ricetta.

Malakoff: qui rischi la dipendenza!

Salsicce vodesi: paradisiache

Tra le salsicce che vengono prodotte nella Regione del Lemano non c'è che l'imbarazzo della scelta: la più celebre è il «saucisson vaudois». Non meno amata la «saucisse aux choux», o salsiccia ai cavoli. Al terzo posto ecco la «boutefas», un monumento alla norcineria: questo capolavoro arriva a pesare fino a due chili.

Salsicce vodesi: paradisiache