Diavolezza – Al di sopra dei ghiacciai

Il Diavolezza, che in italiano significa diavolessa, è un amato monte engadinese. Secondo la saga un tempo una bella fata della montagna faceva perdere l'orientamente agli uomini, che finivano per scomparire per sempre. In effetti lo stesso Diavolezza è una tentazione incredibilmente bella. più

Chillon

Grande Cariçaie e Centro Pro Natura...

Nella più grande zona umida lacustre della Svizzera, chiamata Grande Cariçaie, sulle rive del Lago di Neuchâtel, si trova il Centro Champ-Pittet... più

Grande Cariçaie e Centro Pro Natura Champ-Pittet
Monumento a Suvorov e Gola della Schöllenen

Monumento a Suvorov e Gola della...

Il percorso, attraverso il Passo del Gottardo, si snoda per la pericolosa Gola della Schöllenen, caratterizzata da pareti scoscese e un impetuoso... più

Diavolezza – Al di sopra dei ghiacciai

Il Diavolezza, che in italiano significa diavolessa, è un amato monte engadinese. Secondo la saga un tempo una bella fata della montagna faceva perdere l'orientamente agli uomini, che finivano per scomparire per sempre. In effetti lo stesso Diavolezza è una tentazione incredibilmente bella.

Un suggestivo sfondo che abbraccia un’area che va da Piz Palü al Pizzo Bernina passando per Bellavista. Uno spazio da contemplare, o nel quale svolgere attività – la Diavolezza è il giusto punto di partenza.

Grande Cariçaie e Centro Pro Natura Champ-Pittet

Nella più grande zona umida lacustre della Svizzera, chiamata Grande Cariçaie, sulle rive del Lago di Neuchâtel, si trova il Centro Champ-Pittet dell'organizzazione per la tutela ambientale Pro Natura. È al centro delle escursioni su sentieri didattici naturali e delle osservazioni faunistiche nella riserva naturale.

Nella più grande zona umida lacustre della Svizzera, chiamata Grande Cariçaie, sulle rive del Lago di Neuchâtel, si trova il Centro Champ-Pittet dell'organizzazione per la tutela ambientale Pro Natura. È al centro delle escursioni su sentieri didattici naturali e delle osservazioni faunistiche nella riserva naturale.

Monumento a Suvorov e Gola della Schöllenen

Il percorso, attraverso il Passo del Gottardo, si snoda per la pericolosa Gola della Schöllenen, caratterizzata da pareti scoscese e un impetuoso fiume. Qui, più di 200 anni fa, i Francesi hanno combattuto contro i Russi. Il Monumento a Suvorov ricorda i caduti.

Il percorso, attraverso il Passo del Gottardo, si snoda per la pericolosa Gola della Schöllenen, caratterizzata da pareti scoscese e un impetuoso fiume. Qui, più di 200 anni fa, i Francesi hanno combattuto contro i Russi. Il Monumento a Suvorov ricorda i caduti.