Museo dei carillon e degli automi

Museo dei carillon e degli automi

Nel 1796 l'orologiaio ginevrino Antoine Favre-Salomon inventò un orologio da taschino musicale. Da allora è riconosciuto come l'inventore della scatola musicale e Sainte-Croix divenne la capitale mondiale della musica meccanica. Ancora oggi vi si...più

Museo Olimpico

Museo Olimpico

Grazie alla tecnologia dei computer di ultima generazione e ai media...più

Alimentarium - Museo dell’alimentazione

Alimentarium -...

Nel 1839 un farmacista tedesco si trasferì a Vevey nella Svizzera...più

Zermatlantis: Museo del Cervino

Sotto la piazza del paese, nel sito archeologico virtuale del Museo «Zermatlantis», si apre ai visitatori un mondo ricco di immagini suggestive e storie incredibili.

Zermatlantis: Museo del Cervino
Per la vista dettagliata cliccare sulla carta

Museo dei carillon e degli automi

Nel 1796 l'orologiaio ginevrino Antoine Favre-Salomon inventò un orologio da taschino musicale. Da allora è riconosciuto come l'inventore della scatola musicale e Sainte-Croix divenne la capitale mondiale della musica meccanica. Ancora oggi vi si costruiscono gli automi musicali.

Nel 1796 l'orologiaio ginevrino Antoine Favre-Salomon inventò un orologio da taschino musicale. Da allora è riconosciuto come l'inventore della scatola musicale e Sainte-Croix divenne la capitale mondiale della musica meccanica. Ancora oggi vi si costruiscono gli automi musicali.

Museo dei carillon e degli automi
Per la vista dettagliata cliccare sulla carta

Museo Olimpico

Grazie alla tecnologia dei computer di ultima generazione e ai media audiovisivi vivere le Olimpiadi da vicino, provare quello che provano gli atleti e seguire la storia dei Giochi dall'antichità fino ai giorni nostri: è possibile al Museo Olimpico di Losanna.

Grazie alla tecnologia dei computer di ultima generazione e ai media audiovisivi vivere le Olimpiadi da vicino, provare quello che provano gli atleti e seguire la storia dei Giochi dall'antichità fino ai giorni nostri: è possibile al Museo Olimpico di Losanna.

Museo Olimpico
Per la vista dettagliata cliccare sulla carta

Alimentarium - Museo dell’alimentazione

Nel 1839 un farmacista tedesco si trasferì a Vevey nella Svizzera francofona e cambiò il suo nome da Heinrich Nestle in Henri Nestlé. La sua azienda, oggi famosa in tutto il mondo, fondò l'Alimentarium, un museo per l'alimentazione.

Nel 1839 un farmacista tedesco si trasferì a Vevey nella Svizzera francofona e cambiò il suo nome da Heinrich Nestle in Henri Nestlé. La sua azienda, oggi famosa in tutto il mondo, fondò l'Alimentarium, un museo per l'alimentazione.

Alimentarium - Museo dell’alimentazione
Per la vista dettagliata cliccare sulla carta