Cascata di Staubbach - Acqua in caduta libera nebulizzata

Cascata di Staubbach - Acqua in caduta libera nebulizzata

La Cascata di Staubbach con il suo salto di quasi 300 metri è la seconda cascata più alta della Svizzera. In estate i venti caldi provocano vortici nell'acqua che così si disperde in tutte le direzioni. Sono state queste nebulizzazioni dell'acqua...più

Museo Langmatt

Museo Langmatt

Costruita nel 1900 da Karl Moser, Villa Langmatt - eredità della famiglia di industriali e collezionisti Sidney e Jenny Brown-Sulzer, famiglia confondatrice della Brown, Boveri & Cie., oggi ABB - si presenta oggi al pubblico come museo di opere...più

Rochers de Naye

Rochers de Naye

Le notevoli formazioni rocciose dei Rochers-de-Naye al di sopra di...più

Passo del San Gottardo - Nostalgia Tremola

Passo del San...

Anche i Romani aggirarono l'imponente massa del Gottardo. Lo sviluppo...più

Cascata di Staubbach - Acqua in caduta libera nebulizzata

La Cascata di Staubbach con il suo salto di quasi 300 metri è la seconda cascata più alta della Svizzera. In estate i venti caldi provocano vortici nell'acqua che così si disperde in tutte le direzioni. Sono state queste nebulizzazioni dell'acqua a dare il nome al ruscello e alla cascata.

La Cascata di Staubbach con il suo salto di quasi 300 metri è la seconda cascata più alta della Svizzera. In estate i venti caldi provocano vortici nell'acqua che così si disperde in tutte le direzioni. Sono state queste nebulizzazioni dell'acqua a dare il nome al ruscello e alla cascata.

Museo Langmatt

Costruita nel 1900 da Karl Moser, Villa Langmatt - eredità della famiglia di industriali e collezionisti Sidney e Jenny Brown-Sulzer, famiglia confondatrice della Brown, Boveri & Cie., oggi ABB - si presenta oggi al pubblico come museo di opere impressioniste e dell’abitare.

Costruita nel 1900 da Karl Moser, Villa Langmatt - eredità della famiglia di industriali e collezionisti Sidney e Jenny Brown-Sulzer, famiglia confondatrice della Brown, Boveri & Cie., oggi ABB - si presenta oggi al pubblico come museo di opere impressioniste e dell’abitare.

Rochers de Naye

Le notevoli formazioni rocciose dei Rochers-de-Naye al di sopra di Montreux costituiscono uno dei più bei punti di osservazione della regione. A 2.045 metri di altitudine lo sguardo oltrepassa il Lago di Ginevra e le Alpi circostanti. O entra nelle tane delle marmotte.

In poco meno di un’ora le vetture panoramiche della ferrovia a cremagliera percorrono un interessante tratto che attraversa Glion in direzione Dent de Jaman e che circola poi intorno alla montagna fino al punto panoramico. La rocce – "les rochers" a 1650 m al di sopra della città – sono parte di Montreux come pure il castello Chillon, la passeggiata dei fiori e il Festival di Jazz.

Passo del San Gottardo - Nostalgia Tremola

Anche i Romani aggirarono l'imponente massa del Gottardo. Lo sviluppo del passo cominciò solo attorno al 1200, con il collegamento alla Gola della Schöllenen fra Göschenen e Andermatt. Oggi il Passo del Gottardo costituisce il collegamento più importante fra nord e sud.

Anche i Romani aggirarono l'imponente massiccio del Gottardo. Lo sviluppo del passo cominciò solo attorno al 1200, con il collegamento alla Gola della Schöllenen fra Göschenen e Andermatt. Oggi il Passo del Gottardo costituisce il collegamento più importante fra nord e sud. Oggi il passo del San Gottardo rappresenta il collegamento più importante fra nord e sud; lo attraversano i vacanzieri e tutti coloro che sono interessati alla costruzione.