Stein am Rhein - Storia viva sul Lago di Costanza

Stein am Rhein - Storia viva sul Lago di Costanza

Là, dove il Lago di Costanza ridiventa Reno, si trova la cittadina di Stein am Rhein. È famosa per il suo nucleo antico ben conservato con facciate di case dipinte e case a graticcio, per le quali nel 1972 le è stato conferito il primissimo Premio Wakker.più

Derborence - Lago alpino formato dalla frana

Derborence - Lago alpino formato...

In occasione di un'immensa frana, verificatasi nel XVIII secolo, ebbe origine il Lago di Derborence, non lontano da Sion. L'omonima valle è una...più

Rochers de Naye

Rochers de Naye

Le notevoli formazioni rocciose dei Rochers-de-Naye al di sopra di...più

Stanserhorn – La montagna più accogliente

Stanserhorn – La...

Lo Stanserhorn, alto 1.898 metri, offre la vista su dieci laghi, 100...più

Stein am Rhein - Storia viva sul Lago di Costanza

Là, dove il Lago di Costanza ridiventa Reno, si trova la cittadina di Stein am Rhein. È famosa per il suo nucleo antico ben conservato con facciate di case dipinte e case a graticcio, per le quali nel 1972 le è stato conferito il primissimo Premio Wakker.

Là, dove il Lago di Costanza ridiventa Reno, si trova la cittadina di Stein am Rhein. È famosa per il suo nucleo antico ben conservato con facciate di case dipinte e case a graticcio, per le quali nel 1972 le è stato conferito il primissimo Premio Wakker.

Derborence - Lago alpino formato dalla frana

In occasione di un'immensa frana, verificatasi nel XVIII secolo, ebbe origine il Lago di Derborence, non lontano da Sion. L'omonima valle è una riserva naturale di selvaggia bellezza, che strega in egual misura i geologi, i botanici e gli amanti della Natura.

In occasione di un'immensa frana, verificatasi nel XVIII secolo, ebbe origine il Lago di Derborence, non lontano da Sion. L'omonima valle è una riserva naturale di selvaggia bellezza, che strega in egual misura i geologi, i botanici e gli amanti della Natura.

Rochers de Naye

Le notevoli formazioni rocciose dei Rochers-de-Naye al di sopra di Montreux costituiscono uno dei più bei punti di osservazione della regione. A 2.045 metri di altitudine lo sguardo oltrepassa il Lago di Ginevra e le Alpi circostanti. O entra nelle tane delle marmotte.

Le rocce – les rochers –, a 2042 m al di sopra della città, formano parte di Montreux, come pure il castello di Chillon. Già nel 1892, i primi treni a vapore effettuavano il tragitto che va da Glion a Rochers de Naye.

Stanserhorn – La montagna più accogliente

Lo Stanserhorn, alto 1.898 metri, offre la vista su dieci laghi, 100 chilometri di catena alpina e tre nazioni. Già la salita con la funicolare, che evoca passate nostalgie, è stimolante. Il panorama si gusta nel modo più piacevole nel ristorante girevole o sul belvedere.

Dal 1893 i vagoni aperti in legno percorrono lentamente e tranquillamente il tragitto che da Stans porta a Stanserhorn, ancor oggi, come in passato, fino alla stazione intermedia, da cui inizia una nuova era in CabriO.