Aare in canoa

Pagaia-tour de Suisse

Tour di più giorni o gita giornaliera: sul fiume più ricco d’acqua della Svizzera ti immergi in un mondo di pura sensorialità. Il tratto dal canale di Nidau-Büren a Soletta offre pure molta varietà.

Per la vista dettagliata cliccare sulla carta

Condividi contenuti

  • E-mail
  • Print
Grazie per il tuo voto
1° giorno:
Biel (Nidau)–Büren a.A. (12 km): per la Svizzera l’Aare è sempre stata un’arteria vitale. Un tempo importante via di comunicazione, è diventata poi un’immensa fornitrice d’energia grazie ai laghi artificiali. Chi pagaia da Nidau a Büren, non si muove sul corso originario dell’Aare: quest’ultima, un po’ discosta, scorre sinuosa attraverso la Terra dei Laghi come Vecchia Aare, mentre la prima è stata canalizzata nel corso della regolazione idrica del Giura. Così è sorto anche il canale di Nidau-Büren, che si addice per un magnifico viaggio in canoa accompagnato dal verde intenso delle sponde. Soltanto a Büren l’Aare incontra di nuovo il suo antico alveo.

2° giorno:
Büren a.A.-Soletta (17 km): solo due colpi di remo, e già tutto scorre. Il viaggio sulle placide acque è un’avventura addirittura meditativa. Tranquilla, l’Aare s’inanella dalla pittoresca Büren attraverso gli scenari tipici del Mittelland. E nel suo percorso lambisce piccole isole, località trasognate e il „villaggio europeo delle cicogne“ ad Altreu, dove è anche tempo di fare una sosta. Da una parte attrae il Centro info della riserva naturalistica di Witi, dall’altra il ristorante per viaggiatori „Zum grüene Aff“ con le specialità regionali. E per terminare, come meta di questa tappa, attende il museo open air del barocco della città di Soletta.

Attrazioni & idee

  • La ripida gola del Taubenloch, alla periferia di Biel, si allunga per oltre due chilometri
  • La cittadina di Büren, sull’Aare, ha un superbo ponte di legno e un pittoresco nucleo storico
  • Ad Altreu si scoprono il paese europeo delle cicogne, le cicogne stesse e la riserva di Witi
  • Sull’Aare, nel cuore di Soletta, si apprezza la terrazza sul tetto dell’ostello della gioventù
  • Soletta vanta uno dei nuclei più belli e compatti della Svizzera con tante attrazioni barocche
  • Chi desidera ritornare a Biel, può farlo con un piacevole viaggio sul catamarano „Siesta“



0 Commenti

Commenta questo articolo

Le caselle contrassegnate con * sono obbligatorie.

Seleziona una visione diversa per i risultati: