Discesa sul ghiacciaio Diavolezza-Morteratsch

Pontresina

Engadin St. Moritz Mountains/Andrea Badrutt

Engadin St. Moritz Mountains/Andrea Badrutt

Engadin St. Moritz Mountains/Andrea Badrutt

Engadin St. Moritz Mountains/Andrea Badrutt

Engadin St. Moritz Mountains/Andrea Badrutt

Engadin St. Moritz Mountains/Andrea Badrutt

Pontresina: Alp Languard

Pontresina: Alp Languard

Berninahäuser: Diavolezza I

Berninahäuser: Diavolezza I

Pontresina: Hotel Walther

Pontresina: Hotel Walther

Pontresina: Hotel Walther

Pontresina: Hotel Walther

Berninahäuser: Diavolezza - Piz Palü

Berninahäuser: Diavolezza - Piz Palü

Pontresina: Engadin St. Moritz - Ausblick Restaurant Languard

Pontresina: Engadin St. Moritz - Ausblick Restaurant Languard

Berninahäuser: Diavolezza III

Berninahäuser: Diavolezza III

Berninahäuser: Diavolezza II

Berninahäuser: Diavolezza II

Berninahäuser: Engadin St. Moritz - Piz Palü und Piz Bernina

Berninahäuser: Engadin St. Moritz - Piz Palü und Piz Bernina

Morteratsch: Camping Plauns Pontresina

Morteratsch: Camping Plauns Pontresina

Pontresina: Grand Hotel Kronenhof

Pontresina: Grand Hotel Kronenhof

Pontresina: Engadin St. Moritz - Hotel Saratz

Pontresina: Engadin St. Moritz - Hotel Saratz

Berninahäuser: Engadin St. Moritz - Diavolezza, Pontresina

Berninahäuser: Engadin St. Moritz - Diavolezza, Pontresina

Le piste della Diavolezza sono caratterizzate in prevalenza da un grado di difficoltà medio. Una vera perla per gli sciatori in ottime condizioni fisiche è la discesa del ghiacciaio, di 10 km di lunghezza, che va dalla stazione a monte di Diavolezza fino alla fermata Morteratsch della ferrovia del Bernina.

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
Una delle montagne più alte dove sciare in Alta Engadina è la Diavolezza (ovvero: diavolessa). Lo sperone a monte della Val Bernina prende il nome da una donna dalla bellezza diabolica di cui si narra che faceva perdere la testa agli alpigiani. Oggigiorno sono le soleggiate piste di sci con le loro numerose e bellissime viste panoramiche ad affascinare i visitatori. Il fiore all'occhiello è l'impegnativa discesa che attraversa i ghiacciai del Pers e del Morteratsch. La pista, preparata ma non protetta, si snoda su un bizzarro territorio selvaggio di neve e ghiaccio.

Informazioni

Partenza: Diavolezza (2978 m)

Come raggiungere la partenza: ferrovia di montagna

Arrivo: Morteratsch (1896 m)

Lunghezza: 10km

Dislivello:
1082 Meter

Grado di difficoltà: medio

Possibilità di ristoro: alla partenza

Seleziona una visione diversa per i risultati: