Sport naturali – protezione della natura

Lo sport e la protezione della natura non sono sempre, in ogni luogo e tempo, compatibili. Spesso nascono dei conflitti: le scalate durante la cova dei falchi pellegrini e dei gufi o il parapendio in luoghi in cui vivono i camosci rappresentano influssi molesti per la natura incontaminata.

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
Solamente se, in qualità di individui, ci muoviamo nella natura con attenzione e riguardo abbiamo un’occasione per garantire anche nel futuro un ampio e libero accesso alla natura stessa!
Se dunque noi alpinisti vogliamo godere anche in futuro del libero accesso alle montagne e alle rocce da scalata dobbiamo occuparci attivamente di questa tematica conflittuale. L’habitat delle Alpi è ricco e vario. Molte piante e animali sono tipici di un ambiente ristretto e reagiscono molto sensibilmente ai disturbi. Con le nostre attenzioni contribuiamo a mantenere intatto tale habitat.



Seleziona una visione diversa per i risultati: