Tälli - la pioniera delle ferrate svizzere

Meiringen

Hasliberg: Blick auf die Berner Alpen

Hasliberg: Blick auf die Berner Alpen

Mägisalp

Mägisalp

Panoramarestaurant Alpen tower, Meiringen-Hasliberg

Panoramarestaurant Alpen tower, Meiringen-Hasliberg

via ferrata dalle caratteristiche spiccatamente alpine, in uno scenario stupendo, con corde metalliche, ganci e alcune scale a pioli, ottimamente assicurata.

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
Difficoltà
K3. Via ferrata molto lunga di media difficoltà con alcuni passaggi aerei. Affrontarla solo se le condizioni meteorologiche sono buone e stabili poiché non vi è alcuna via uscita intermedia. A inizio estate, all'attacco, sulle cenge situate più in alto e sul percorso di discesa sul lato nord vi è spesso ancora neve vecchia (ev. portare con sé ramponi e piccozza - ma si dovrebbe saperli usare).

Località a valle/Punto di partenza
Furen (1149 m) nella Gadmertal, linee autopostali Meiringen - Gadmen (a 470.71) e Meiringen -Engstlenalp (a 470.80).

Avvicinamento

da Furen (1149 m) sulla strada che porta alla stazione a valle (1171 m) della funivia Tälli che raggiunge la Tällihütte; nessuna fermata ufficiale degli autopostali. Informazioni presso la KWO a Innertkirchen, tel. 033 982 20 60. Sul sentiero escursionistico, utilizzando per un breve tratto la strada d'accesso all'Alpe Birchlaui (1597 m), per il pendio ricoperto da un rado bosco alla Tällihütte (1716 m). Si sale ora diagonalmente (segnalazioni bianco-blu) sotto le scoscese pareti del Tällistock fino all'attacco della via ferrata presso l'Alpligerstock (2067 m).

Via ferrata Tälli
la ferrata inizia con una ripida scala a pioli che conduce ad un'aerea cengia orizzontale. La si segue verso destra fino a quando le assicurazioni indicano il punto dove ricominciare a salire. Su gradini rocciosi, sporgenze coperte d'erba e strette cenge si guadagna rapidamente quota; dopo circa un terzo della salita, una panchina di legno è un irresistibile invito a fare una sosta. Segue poi una traversata molto esposta, prima che l'itinerario punti verso la marcata cengia a terrazza nella parte superiore della parete. Una ripida rientranza può essere facilmente superata con l'aiuto di tre scale a pioli disposte sfalsate l'una rispetto all'altra. Su un'altra scala metallica si giunge su una cengia erbosa in salita. Infine su detriti fino all'uscita sulla cresta.

Discesa:
seguendo le evidenti segnalazioni bianco-blu si attraversa una conca glaciale (all'inizio dell'estate quasi sempre resti di neve) e per un dosso erboso si scende sulla via alta che arriva dalla sella. Su questo stesso sentiero a destra fino all'Engstlensee (1850 m) e all'Engstlenalp (1834 m).


Quelle:
Eugen E. Hüsler/Daniel Anker: Wandern vertikal. Die Klettersteige der Schweiz, AT Verlag, Baden 2004

Informazioni

Zona: Oberland Bernese, Gadmertal
Cima: Gadmerflue (ca. 2540 m); la via ferrata finisce sulla cresta, non tocca perciò la cima.
Tempo impiegato: avvicinamento 3 ore, via ferrata 2 ore, discesa 1 ora; in totale 7 ore.
Dislivello: 1390 m in salita (via ferrata 500 m), 700 m in discesa

Seleziona una visione diversa per i risultati: