Tour in moto - Est–Ovest, 3a tappa

Gstaad - Genève

Vue sur le Pic Chaussy et Praz Cornet

Vue sur le Pic Chaussy et Praz Cornet

Sommet de la Braye

Sommet de la Braye

Terrain de décollage des Ballons

Terrain de décollage des Ballons

Sainte-Croix - Cochet

Sainte-Croix - Cochet

Route des Jeunes, Les Acacias, en direction de Carouge

Route des Jeunes, Les Acacias, en direction de Carouge

Tunnel 2

Tunnel 2

Tunnel 3

Tunnel 3

Tunnel 4

Tunnel 4

Pont de la Machine

Pont de la Machine

A1 - Perly

A1 - Perly

A1 - Dir Perly

A1 - Dir Perly

La Terrasse

La Terrasse

Route de Meyrin

Route de Meyrin

A1 - Meyrin dir. Lausanne

A1 - Meyrin dir. Lausanne

Genève City

Genève City

Tunnel 1

Tunnel 1

Basseruche

Basseruche

Lac de Neuchâtel 2

Lac de Neuchâtel 2

Station meteorologique et climatologique de Valeyres sous Montagny

Station meteorologique et climatologique de Valeyres sous Montagny

Yverdon-les-Bains, Place Pestalozzi

Yverdon-les-Bains, Place Pestalozzi

Lake Leman from Dôle Mt.

Lake Leman from Dôle Mt.

La Dôle summit

La Dôle summit

From Dôle Mt. to West

From Dôle Mt. to West

Saint-Cergue - La Trelasse

Saint-Cergue - La Trelasse

Great view of Lake Leman from St. Cerge (Mt. Blanc on left)

Great view of Lake Leman from St. Cerge (Mt. Blanc on left)

La Glutte

La Glutte

Col du Marchairuz 1449m.

Col du Marchairuz 1449m.

Le Brassus 1033m.

Le Brassus 1033m.

Le mont d'or vu de Vallorbe

Le mont d'or vu de Vallorbe

La terza tappa del tour Est-Ovest ha inizio a Gstaad e conduce via Col du Pillon a Les Diablerets, che si trova a 1200 m fra il Lago di Ginevra e Gstaad. La parete rocciosa del massiccio montuoso, che circonda il piccolo villaggio nella Valle d'Ormont, veniva ritenuta nel Medioevo un luogo pericoloso e dannato, dove i demoni praticavano le loro diavolerie. Ciò spiega anche il nome della località Les Diablerets, che deriva dal francese le diable, il diavolo.

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto

Dati tecnici

Itinerario

Gstaad – Col du Pillon – Les Diablerets – Col de la Croix – Villars-sur-Ollon – Aigle – Le Sépey – Col des Mosses – Château-d'Oex – Gruyères – Yverdon – Ste-Croix – Baulmes – Vallorbe – Col du Mollendruz – Montricher – Col du Marchairuz – Les Brassus – La Cure – Col de la Givrine – St-Cergue – Nyon – Genève

Punti più elevati

  • Col de la Croix, 1778 m
  • Col du Pillon, 1546 m
  • Col du Marchairuz, 1447 m
  • Col de la Givrine, 1228 m
  • Col du Mollendruz, 1180 m

Descrizione

Passando per il Col de la Croix, aperto solo nei mesi estivi, il tour prosegue verso Villars-sur-Ollon. Da qui, via Bex, si continua per Aigle e più su per Le Sépey, per poi raggiungere Château-d'Oex, capoluogo del Pays-d'Enhaut, passando per il Col des Mosses.

Sosta successiva della tappa è Gruyères, patria del formaggio Gruviera noto in tutto il mondo. La fiabesca cittadina medievale si erge maestosa su una collinetta. Passando per Romont e Lucens, il tour prosegue verso Yverdon les-Bains. Questa cittadina circondata dal Giura, dalle colline della Broye e dal Lago di Neuchâtel è la più importante località termale della Svizzera occidentale. Il percorso continua per Sainte-Croix, nota per i suoi carillon e strumenti musicali meccanici. Si giunge poi a Vallorbe passando per Baulmes e Lignerolle.

Proseguendo si toccano Montrichier e Les Brassus valicando rispettivamente Col du Mollendruz e Col du Marchairuz. Lungo il confine francese il tour continua verso La Cure e, dopo aver superato il Col de la Givrine, conduce a St-Cergue. Posizionata in alto sul Lago di Ginevra, la località offre una vista panoramica grandiosa sulla catena delle Alpi fino al Monte Bianco.

La penultima sosta di questo tour è Nyon. La cittadina è posizionata sul Lago di Ginevra a metà strada fra Ginevra e Losanna, immersa nei vigneti di La Côte. I numerosi scavi e attrattive risalenti al periodo degli Elvezi e dei Romani e al Medioevo ne testimoniano la storia movimentata. Negli ultimi chilometri il tour Est-Ovest corre lungo il Lago di Ginevra conducendo all'omonima città. Sede europea dell'ONU e sede principale della Croce Rossa, viene chiamata "Capitale della Pace" per la sua tradizione umanitaria e la sua atmosfera di città di respiro mondiale.

Vista dettagliata

3D escursioni mappa Scarica le coordinate GPX Scarica KMZ (GoogleEarth)

Altimetrie

Altimetrie

Affinché l’escursione sia gradevole, è importante effettuare un’accurata pianificazione del tour. Prima di intraprendere l’escursione, informatevi presso il centro informazioni locale sullo stato del percorso e le condizioni meteo. Questo itinerario escursionistico può essere chiuso o interrotto a seconda della stagione e delle condizioni atmosferiche.

0 Commenti

Commenta questo articolo

Le caselle contrassegnate con * sono obbligatorie.

Seleziona una visione diversa per i risultati: