Emosson – Ferrovie e lago artificiale

Le Châtelard

Quattro emozionanti ferrovie portano al lago artificiale di Emosson. L’avventura ha inizio a Martigny, attraversa la profonda valle di Trento e si conclude sulla diga di sbarramento dall’altezza di 180 m.

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
A Châtelard comincia il "Parc d'Attraction", la vecchia ferrovia di fabbrica del 1919, che con una pendenza dell’87 per cento detiene il record mondiale di funicolare a due cabine più ripida. La piccola ferrovia che continua il tragitto, con uno scartamento di soli 60 cm, sembra un giocattolo. E il Minifunic che porta in cima alla diga di sbarramento è un ibrido tra funicolare e ascensore.

Impressionante da quassù la vista sulle regioni di Trento e del Monte Bianco. Si può far rientro a valle con gli stessi mezzi per Le Châtelard oppure in bus dal Lac d'Emosson a Finhaut.

ATTENZIONE: le tre ferrovie da Le Châtelard fino alla diga di Emosson sono chiuse fino a nuovo avviso.

Informazioni

Altitudine: 1965 m
Accessibilità:
Treno "Mont Blanc-Express" da Martigny o Vernayaz attraverso Salvan, Les Marécottes e Finhaut per Le Châtelard; funicolare, ferrovia a scartamento ridotto, ascensore inclinato che porta sulla diga di sbarramento
Panorama: Sulla regione svizzera di Trient con le Aiguilles du Tour e Aiguille du Chardonnet, sulla Aiguille Verte e sul Monte Bianco
Attrattive: Ferrovie nel "Parc d'Attraction du Châtelard", vista sul massiccio del Monte Bianco, tracce di dinosauri risalenti a 250 milioni di anni fa (escursione di 2,5 ore)
Gastronomia: Stazione intermedia Les Montuires: ristorante con 30 posti a sedere all’interno, 40 posti all’esterno
ristorante Stausee: specialità vallesane
Cabane du Vieux Emosson
Pernottamento: Barrage: camerata 60 posti
Cabane du Viewx Emosson: camerata 28 posti (2 stanze)
Gruppi: Restaurant du Barrage d'Emosson: 230 posti
Inverno: Aperto solo d’estate
Particolarità: Riapertura nel 2014 in seguito a una profonda revisione della funicolare

Seleziona una visione diversa per i risultati: