Monumento a Suvorov e Gola della Schöllenen

Andermatt/Gotthard

Teufelsbrücke, Schöllenen

Teufelsbrücke, Schöllenen

Teufelsbrücke, Schöllenschlucht

Teufelsbrücke, Schöllenschlucht

Suworow Mahnmal

Suworow Mahnmal

Teufelsbruecke Schöllenen

Teufelsbruecke Schöllenen

Andermatt: Bäzberg - by - Alps AG

Andermatt: Bäzberg - by - Alps AG

Andermatt › Nord: Gurschen

Andermatt › Nord: Gurschen

Parlet › Nord-West: Caischavedra: Caischavedra

Parlet › Nord-West: Caischavedra: Caischavedra

Andermatt: Alps

Andermatt: Alps

Andermatt: Gütsch, Gemsstock

Andermatt: Gütsch, Gemsstock

Andermatt › Süd: Gurschen - Gemsstock - Lutersee

Andermatt › Süd: Gurschen - Gemsstock - Lutersee

Andermatt: Blick Ost Rossbodenstock

Andermatt: Blick Ost Rossbodenstock

Schöllenen › Nord-West: Gotthardstrasse, Schöllenenschlucht, Kanton

Schöllenen › Nord-West: Gotthardstrasse, Schöllenenschlucht, Kanton

Andermatt: Gütsch, Rossbodenstock

Andermatt: Gütsch, Rossbodenstock

Il percorso, attraverso il Passo del Gottardo, si snoda per la pericolosa Gola della Schöllenen, caratterizzata da pareti scoscese e un impetuoso fiume. Qui, più di 200 anni fa, i Francesi hanno combattuto contro i Russi. Il Monumento a Suvorov ricorda i caduti.

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
La Gola della Schöllenen, di impetuosa bellezza, non è costeggiata da alcun sentiero naturale. I gradini, le passerelle e i sentieri furono costruiti dagli abitanti della Valle di Orsera con la forza delle proprie braccia - la leggenda narra che ebbero bisogno di aiuto solo per la costruzione di un ponte. Infatti si offrì per questo il Diavolo, che loro furono però capaci di superare in astuzia.

Il percorso del Gottardo mantenne la sua importanza anche in seguito. Nel 1799 le truppe di Napoleone ingaggiarono una battaglia contro i Russi, al comando del Generale Suvorov, la cui fase più cruenta si svolse sul Ponte del Diavolo. Il Monumento a Suvorov, cesellato nel 1899 nella roccia della Gola, commemora i militari russi caduti - un luogo cui ha reso omaggio perfino il Presidente russo Dimitri Medvedev in occasione della sua visita di Stato nel 2009.

Seleziona una visione diversa per i risultati: