Vindonissa - I Romani e il monastero di Königsfelden

Brugg

Vindonissa era un importante campo legionario romano presso l'odierna Windisch, le cui rovine sono visitabili. E al centro di tali rovine si trova la chiesa del monastero di Königsfelden, famosa per le sue vetrate risalenti al XIV secolo, davvero uniche nel loro genere.

Per la vista dettagliata cliccare sulla carta

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
Da più di 100 anni si conducono scavi a Vindonissa, con la ricostruzione degli edifici romani dell'accampamento. L'anfiteatro e un acquedotto del I secolo costituiscono solo due delle attrattive turistiche. Il nuovo percorso legionario illumina sulla vita dei legionari.

Al centro delle rovine si erge il Monastero di Königsfelden, la cui fondazione fu dovuta all'assassinio del re asburgico Albrecht I, perpetrato nel maggio del 1308. La sua vedova costituì il monastero in sua memoria. La Chiesa di Königsfelden oggi è un museo e nel coro presenta undici vetrate create fra il 1320 e il 1360, annoverate fra le opere più straordinarie della pittura su vetro europea dell'epoca.

0 Commenti

Commenta questo articolo

Le caselle contrassegnate con * sono obbligatorie.

Seleziona una visione diversa per i risultati: