Museo della Valle di Blenio

Acquarossa

Olivone: Centro - Gioventù - e - Sport

Olivone: Centro - Gioventù - e - Sport

Disentis: dir - nord

Disentis: dir - nord

Disentis: Graubünden - Schweiz

Disentis: Graubünden - Schweiz

Disentis: Eglise

Disentis: Eglise

Disentis › Süd: Lai - Alv

Disentis › Süd: Lai - Alv

Vals: Hohgädemli

Vals: Hohgädemli

Vals: Dachberg - ’ - m - ü - M

Vals: Dachberg - ’ - m - ü - M

Stafelti: Dachberg

Stafelti: Dachberg

Vals: Hotel - Therme

Vals: Hotel - Therme

Splügen: Historischer Dorfkern - Centro Storico

Splügen: Historischer Dorfkern - Centro Storico

Splügen: Tanatzhöhe - Skigebiet

Splügen: Tanatzhöhe - Skigebiet

San Bernardino: San - Bernardino

San Bernardino: San - Bernardino

Pian San Giacomo: Pian - San - Giacomo

Pian San Giacomo: Pian - San - Giacomo

San Bernardino: San - Bernardino

San Bernardino: San - Bernardino

San Bernardino: San - Bernardino - Villaggio

San Bernardino: San - Bernardino - Villaggio

Campo Blenio: Campo - Blenio

Campo Blenio: Campo - Blenio

Lopagno: Val Colla Lugano

Lopagno: Val Colla Lugano

Lopagno: Lugano - San - Salvatore

Lopagno: Lugano - San - Salvatore

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
L'edificio, sorto storicamente come Palazzo del Pretorio nel XV secolo, ospita il Museo della Valle. Fino alla fine del XVIII secolo è stato la Casa dei Landfogti che fecero istoriare la facciata e le pareti interne con i loro stemmi. La coltura dei campi, l'allevamento di bestiame e l'artigianato sono i temi sui quali si incentra l'esposizione, mentre si possono ammirare mobili eseguiti a mano, costumi tradizionali, quadri e sculture, la forgia di un fabbro e la ricostruzione di un mulino.

Seleziona una visione diversa per i risultati: