Museo africano

Zug

Zug: Zugerberg

Zug: Zugerberg

Zug: Stadt - am Kolinplaz

Zug: Stadt - am Kolinplaz

Zug: am See

Zug: am See

Zug: Entladestrasse des Ökihofs

Zug: Entladestrasse des Ökihofs

Zug: Stadt - Zugersee, Sicht Richtung West

Zug: Stadt - Zugersee, Sicht Richtung West

Zug: Zufahrt zum Zuger Ökihof

Zug: Zufahrt zum Zuger Ökihof

Zug › West

Zug › West

Zug: Hafen

Zug: Hafen

Il Museo africano di Zugo è sorto già nel 1906. Fu conseguente alla fondazione, nel 1905, della sede delle Suore missionarie di San Pietro Claver a Zugo.

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
La collezione attuale consiste in pezzi dell’Africa Centrale, di Congo, Angola, Camerun e altri Paesi africani. Tra gli oggetti in esposizione si trovano figure di avi, strumenti musicali, gioielli e animali impagliati della fauna africana, ma anche maschere e feticci di popolazioni bantu. La fondatrice, Maria Theresia Ledochowska (1863-1922), ha inteso come ruolo centrale della sua vita la necessità di spiegare in maniera sistematica alla popolazione europea i problemi dell’Africa. E proprio a fini di informazione e diffusione del sapere sono stati raccolti oggetti africani di interesse.

Seleziona una visione diversa per i risultati: