Golf a quote vertiginose - Arosa

Arosa

Arosa - Bergrestaurant Tschuggenhütte

Arosa - Bergrestaurant Tschuggenhütte

Arosa - Carmenna-Mitte

Arosa - Carmenna-Mitte

Hörnli-Bergstation, Arosa

Hörnli-Bergstation, Arosa

Arosa Schiesshorn

Arosa Schiesshorn

Arosa Hörnli

Arosa Hörnli

Golf

Golf

Arosa - Tschuggen

Arosa - Tschuggen

Arosa - Mittelstation

Arosa - Mittelstation

Arosa, Talstation Bergbahnen mit Blick Obersee - Tijerfluh

Arosa, Talstation Bergbahnen mit Blick Obersee - Tijerfluh

Arosa - Weisshorngipfel

Arosa - Weisshorngipfel

Il campo da golf di Arosa è uno dei più alti d'Europa: nell'aria sottile (1850 metri) la pallina vola molto lontano... Mano alle mazze, dunque!

Per la vista dettagliata cliccare sulla carta

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
Senza il consenso di tutti non sarebbe stato possibile, nel 2001, ampliare il campo da golf da 9 a 18 buche (65 par). Ecco perché oggi ad Arosa vige una regola molto speciale: dopo le 19 le mucche si riappropriano di alcuni tratti del campo. Ma questo non scoraggia gli amanti del golf: il panorama sull'altopiano di Maran, oltre gli alberi, è davvero suggestivo. E all'informale club-house anche i non golfisti sono i benvenuti. Grazie al suo driving-ranch e a corsi introduttivi, che permettono di non sfigurare anche ai principianti, il campo da golf di Arosa si presenta come un'eccellente alternativa sportiva alla MTB. E quando lo swing per te non avrà più segreti, inizierai a collezionare indimenticabili successi: nell'aria sottile dei 1850 metri la pallina vola molto lontano!

Informazioni

A qualcuno piace green

Il golf è una malattia contagiosa ma salutare: si macinano chilometri respirando aria pura e ammirando una natura meravigliosa. Arosa offre uno scenario grandioso: qui, sul campo da golf a 18 buche più elevato d'Europa, la sfida è seducente. La fatica si fa sentire appena dopo aver mandato in buca l'ultima palina e aver riposto le mazze in un angolo della stanza. Allora è tempo di allungare i muscoli della schiena, afferrare l'accappatoio e tuffarsi nella Spa. Per esempio nell'hotel***** Kulm - piccolo ma bello - o nel Tschuggen Grand Hotel*****, scenografica creatura di Mario Botta.



0 Commenti

Commenta questo articolo

Le caselle contrassegnate con * sono obbligatorie.

Seleziona una visione diversa per i risultati: