Un paradiso montano: Vallon de Nant

Bex

Les Martinets

Les Martinets

Bex

Bex

Aerodrome de Bex

Aerodrome de Bex

Quasi argentate risplendono le pareti del Grand e del Petit Muveran, che proteggono la stretta e selvaggia valle dell'Aveyron de Nant dai forti venti orientali. Dal ghiacciaio dei Martinets spira una corrente d'aria glaciale e da ogni parte sgorgano ruscelli che confluiscono, attraverso ghiaioni, resti di frane e foreste alpine, nell'AvanÁon, che bagna il Vallon de Nant per poi dirigersi a nord.

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
Tanto è piccola la valle, quanto è ricca la sua vegetazione. Boschi di latifoglie e di abeti, mirtilli neri e rossi e oltre 1000 specie vegetali popolano la zona a diverse altitudini, da 1250 a 3000 m s.m. Questa ricchezza è il motivo principale per cui nel 1969 la valle è stata dichiarata zona protetta. Uno sguardo complessivo sulla varietà delle sue piante è possibile nel giardino alpino "Thomasia", allestito già nel 1891 a Le Pont de Nant. Ospita più di 3000 specie vegetali; ruscelli scorrono lungo Alpi in miniatura e tra le colline rocciose si incontra tutta la flora montana, che nel Vallon de Nant cresce spontanea.
Il giardino alpino "Thomasia" è aperto da maggio a ottobre, tutti i giorni dalle h. 11.
Accesso:
Con mezzi o auto da Martigny oppure via Bex a Les Plans de Bex (con auto propria fino a Le Pont de Nant).

Seleziona una visione diversa per i risultati: