Grande Cariçaie e Centro Pro Natura Champ-Pittet

Yverdon-les-Bains

Estavayer-le-Lac

Estavayer-le-Lac

Yverdon-les-Bains, Place Pestalozzi

Yverdon-les-Bains, Place Pestalozzi

Lac de Neuchâtel 2

Lac de Neuchâtel 2

Station meteorologique et climatologique de Valeyres sous Montagny

Station meteorologique et climatologique de Valeyres sous Montagny

Carrefour de la Maladière

Carrefour de la Maladière

Neuchâtel Ville

Neuchâtel Ville

Neuchâtel Ville 4

Neuchâtel Ville 4

Neuchâtel, the lake and the Alps

Neuchâtel, the lake and the Alps

Neuchâtel Ville 3

Neuchâtel Ville 3

Neuchâtel Ville 2

Neuchâtel Ville 2

CVR Rothaus Gampelen Schweiz

CVR Rothaus Gampelen Schweiz

Port de Cheyres

Port de Cheyres

Port de Cheyres 2

Port de Cheyres 2

Nella più grande zona umida lacustre della Svizzera, chiamata Grande Cariçaie, sulle rive del Lago di Neuchâtel, si trova il Centro Champ-Pittet dell'organizzazione per la tutela ambientale Pro Natura. È al centro delle escursioni su sentieri didattici naturali e delle osservazioni faunistiche nella riserva naturale.

Per la vista dettagliata cliccare sulla carta

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
La Grande Cariçaie è lunga appena 40 chilometri. Su quasi 3.000 ettari si alternano zone palustri, torbiere basse, boschi golenali e ripidi versanti boscosi. Secondo stime ospiterebbe circa 800 specie vegetali e si suppone più di 10.000 specie animali. Il paesaggio della Grande Cariçaie è ampiamente tutelato.

Qui si trova la residenza di campagna di Champ-Pittet, costruita alla fine del XVIII secolo, al centro del Campo di Pro Natura. Accanto all'edificio classico si riconoscono un osservatorio ornitologico e un orto. In un laboratorio si possono osservare gli insetti. Sentieri didattici attraversano la Grande Cariçaie per raggiungere i punti di nidificazione e di osservazione faunistica.

Fra la grande abbondanza di percorsi didattici naturalistici i sentieri della palude, del bosco e del giardino del centro di conservazione Champ-Pittet rappresentano un esempio straordinario. In modo particolare, si consiglia anche l'osservatorio ornitologico.

0 Commenti

Commenta questo articolo

Le caselle contrassegnate con * sono obbligatorie.

Seleziona una visione diversa per i risultati: