L'Escalade di Ginevra (GE)

Geneva

Pont de la Machine

Pont de la Machine

Route de Meyrin

Route de Meyrin

Route des Jeunes, Les Acacias, en direction de Carouge

Route des Jeunes, Les Acacias, en direction de Carouge

A1 - La Praille dir Acacias

A1 - La Praille dir Acacias

A1 - Vengeron - dir. Lausanne

A1 - Vengeron - dir. Lausanne

Geneva, Switzerland

Geneva, Switzerland

Tunnel 3

Tunnel 3

11 dicembre
Giornata commemorativa storica

Nella notte tra l'11 e il 12 dicembre del 1602 soldati sabaudi attaccarono la città di Ginevra, cercando di scavalcare le mura. Il duca di Savoia tentava così di riconquistare i possedimenti ginevrini che aveva perso.

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
Il combattimento fu duro, ma i ginevrini difesero la loro città con coraggio e eroismo, come testimoniato da molti esempi: si pensi in particolare a «Mère Royaume», che salì sulle mura e riversò l'intero contenuto della sua pentola sulla testa di un sabaudo.

Dall'anno successivo i ginevrini ricordano questa giornata vittoriosa e la festeggiano con un corteo commemorativo, in cui i partecipanti, illuminati dalla luce di fiaccole e fiamme e vestiti con costumi d'epoca, attraversano il centro storico che si snoda lungo entrambe le sponde del Rodano. Non possono mancare, ovviamente, le figure storiche o leggendarie come Mere Royaume con la sua pentola. Il corteo si ferma ripetutamente per consentire a un araldo su cavallo di leggere una proclamazione in cui si annuncia la vittoria sugli intrusi. Giunti alla cattedrale, i partecipanti intonano canzoni patriottiche; la cerimonia termina con una grande esplosione di gioia.

Seleziona una visione diversa per i risultati: