Il piacere di un bagno cittadino al lago o al fiume

Svizzera

La Svizzera non si affaccia sul mare. Tuttavia già in primavera, quando le prime giornate calde risvegliano sensazioni estive, qui la gente si tuffa da ponti e pontili nelle acque ancora fredde di fiumi e laghi.

Per la vista dettagliata cliccare sulla carta

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
In estate, gli abitanti di tante metropoli grondano di sudore e si lamentano. Basilesi, bernesi, ginevrini e zurighesi invece, durante la pausa pranzo o a fine giornata, senza pensarci troppo indossano un costume e addolciscono la vita quotidiana con sensazioni di pura vacanza: si danno appuntamento al Letten sulla Limmat o in uno dei tanti stabilimenti (“Badi”) di Zurigo.

A Basilea si tuffano nel bel Reno dal Badhysli Breite, in stile liberty; a Berna nella frequentatissima Aare dal mitico stabilimento Marzili. E ai Bains des Pâquis di Ginevra nuotano con vista sul famoso Jet d’Eau. Ma i cittadini non frequentano le Badi solo per fare un tuffo. Qui si praticano anche massaggi e yoga, ci si rilassa nell’hammam o si gode il tramonto dal grill-room. E la sera, quando alcuni stabilimenti si trasformano in bar di tendenza, ci si diverte sotto il cielo stellato coi piedi a mollo nell’acqua.

Seleziona una visione diversa per i risultati: