Val bavona

Ticino

Macigni, pareti di roccia e una natura libera distinguono questo territorio alpino in cui l’uomo si è spinto in tempi antichi.

Per la vista dettagliata cliccare sulla carta

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
La Val Bavona è la più ripida e sassosa dell'intero arco alpino. I versanti rocciosi che la delimitano, estesi in verticale per centinaia di metri, sono la traccia più evidente lasciata dai ghiacciai che in epoca remota ricoprivano il territorio. Il ghiacciaio Basodino costituisce il punto estremo di questa ampia vallata dai tratti selvaggi. Con opera secolare l’uomo, tra grossi macigni ed alti dirupi, ha saputo ricavare prati, campi ed orti.

Nella selvaggia valle si può ancor oggi scoprire molta natura e cultura. Ad esempio la cascata Forogolio, nell’omonimo paesino, che precipita rumoreggiando nella valle da una roccia di 80 m. Oppure l’interessante sentiero didattico sul tema “Salita e discesa dall’alpe in Val Bavona”.

Un’altra peculiarità della Val Bavona è l’assenza di alimentazione elettrica: il fabbisogno energetico viene soddisfatto solo con energia solare, nonostante le centrali operanti nella valle producano grandi quantità di elettricità.

Escursioni, percorsi in bicicletta e in mountain bike

Seleziona una visione diversa per i risultati: