Tetti di scandole

Taveyanne / Villars-sur-Ollon

Villars - Bretaye 360° Panorama

Villars - Bretaye 360° Panorama

Villars - Chaux Ronde 360° Panorama

Villars - Chaux Ronde 360° Panorama

Chalet Turrian Villars VD Suisse

Chalet Turrian Villars VD Suisse

Villars - Petit Chamossaire 360° Panorama

Villars - Petit Chamossaire 360° Panorama

“Tavillons” si chiamano in francese le belle scandole di legno che, allineate secondo un disegno tipico, ornano i tetti di Taveyanne. Ritenute una rarità, oggi ricompaiono sempre più spesso nelle Alpi friburghesi e vodesi, ma nessun posto ne mostra una concentrazione pari a quella del borgo sopra Gryon.

Condividi contenuti

Grazie per il tuo voto
Le scandole sono sottili assicelle di legno di solito realizzate in abete rosso. A seconda delle dimensioni e della regione le scandole possono essere chiamate in modo diverso. La produzione avviene d'inverno, mentre d'estate le scandole sono utilizzate per realizzare la copertura dei tetti o per rivestire le facciate. Gli artigiani che si dedicano a questo lavoro devono possedere competenze precise e intramontabili. Nella Svizzera occidentale sono rimasti solo una decina di questi artigiani.

A Taveyanne le case, con graziose scandole sul tetto, si rannicchiano come un istrice nella lieve pendenza del terreno. Le scandole vengono prodotte per la maggior parte a mano da legno locale, durante i lunghi e tranquilli mesi invernali. Benché pure in estate la quiete del villaggio alpino sia spesso interrotta solo dallo scampanio delle mucche al pascolo. Tranne la prima domenica d’agosto, quando si festeggia la Mi-été (mezza estate): allora non si divide solo il raccolto, ma si canta e si balla.

Seleziona una visione diversa per i risultati: