Hotel Kurhaus Swiss Spirit

Flühli

Consigliati da Svizzera Turismo
Flühli Schwändiliflue

Flühli Schwändiliflue

Flühli - Switzerland, Lucerne: Golfclub Fluehli-Soerenberg

Flühli - Switzerland, Lucerne: Golfclub Fluehli-Soerenberg

Originariamente nasce come casa colonica in stile Art nouveau, poi viene trasformata in hotel nel 1904; struttura situata nel centro del villaggio di Flühli e interamente rinnovata nel 1988. Le camere sono arredate nel loro delizioso stile originario e parzialmente equipaggiate in modo moderno. Il luogo è adatto alla pratica degli sport invernali ed estivi, ed è vicinissimo alla biosfera di Entlebuch, patrimonio mondiale dell’UNESCO, bell'impianto Kneipp. È in grado di ospitare manifestazioni fino a 250 persone, membro della “Guilde des cuisiniers suisses”.

Per la vista dettagliata cliccare sulla carta

Condividi contenuti

Preparativi per la rivoluzione

Lenin, il rivoluzionario russo, soggiornò nell’estate del 1914 e del 1915 presso il Kurhaus Flühli nella stanza 108, dove era alloggiato con la sua segretaria e amante Natascha e si preparò alla Rivoluzione Russa. Sua moglie non si trovava molto lontano e soggiornava infatti presso la località termale di Sörenberg.

Per gli appassionati di hotel storici

Questa struttura alberghiera, costruita in stile Art nouveau campagnolo, dispone di magnifiche sale, e nel 1997 ha ricevuto il Premio ICOMOS per il rinnovamento esemplare di cui è stata oggetto. L’hotel deve la sua fama internazionale alle sue cure di bagni solforosi. Un aneddoto storico: Lenin ha trascorso le vacanze con la sua famiglia a Sörenberg nel 1915, ma si recava di frequente nello stabilimento termale Flühli, dove soggiornava la sua segretaria e amante Natascha.

Certificato da ICOMOS

Distinzione speciale nel 1998

Indirizzo distinto «per la salvaguardia esemplare di un hotel storico minacciato di demolizione, grazie all’impegno dell’intera valle».


L’Hotel Kurhaus Flühli viene costruito nel centro del villaggio in tre tappe, dal 1897 al 1904. Si tratta di una costruzione in legno a forma di L con un con un tetto a capanna. La struttura è stata rinnovata tra il 1986 e il 1988 sotto la direzione del Servizio cantonale di protezione dei monumenti. La facciata è stata ridipinta nelle sue tinte originali; per quanto concerne l’interno, il restauro è stata effettuata in modo di preservare il largo corridoio centrale che conferisce all’edificio il suo carattere spazioso. Menzione speciale alla "Sala verde" (sala da pranzo) e al ristorante dotato di un arredo storico, ma anche al piccolo giardino con doppio filare di ippocastani secolari. Le installazioni moderne si integrano alla perfezione nell'edificio storico.






Seleziona una visione diversa per i risultati: