Consigli per tre giornate d’autunno a Bellinzona e nell’Alto Ticino Dalla Torre nera al variopinto bosco di castagni 

Scorri

Introduzione

Immergiti nella storia del Medioevo, aleggia in alto sopra il Piano di Magadino e completa le escursioni con un bel bicchiere di vino e un risotto cremoso: la regione di Bellinzona offre emozioni e relax. 

1° giorno

Scorri

Bellinzona: l’amore per questa città nasce a tavola

Passeggiando per il centro storico di Bellinzona, non solo ripercorri le orme della storia, ma intraprendi anche un viaggio culinario.

Un tour guidato ti porta a conoscere i tre castelli storici e il vivace mercato contadino. Qui c’è un gran via vai e viene offerta un’ampia gamma di prelibatezze locali. Il profumo del cremosissimo risotto è già nell’aria. Oltre a degustare le specialità locali e un eccellente merlot, gli ospiti estivi hanno anche l’opportunità di mettersi alla prova preparando il proprio risotto alla ticinese. 

Ulteriori informazioni

2° giorno

Scorri

Bellinzona: fuga dalla «Torre nera»

Sulla collina di Bellinzona troneggia il Castelgrande. Già in lontananza si intravedono la «Torre bianca» e la «Torre nera». Se, dopo una visita al museo storico e una sosta all’elegante ristorante, sei curioso di scoprire com’era la vita nel cupo XVI secolo, il posto migliore da visitare è l’Escape Room Torra Nera. È lì che alcuni uomini sono stati imprigionati dopo una missione fallita. Invece di aspettare il processo, i visitatori possono aiutarli a fuggire con l’aiuto di oggetti misteriosi. 

Ulteriori informazioni

3° giorno

Scorri

Monte Carasso: scopri la regione dall’alto

Lungo 270 metri, sospeso a 130 metri sul fiume Sementina e con un dislivello di 14 metri: è il ponte tibetano Carasc tra i comuni di Sementina e Monte Carasso. Questo ponte attira con viste spettacolari sul Piano di Magadino e regala una scarica di adrenalina agli escursionisti coraggiosi. Il villaggio di Curzútt, che incanta con la sua architettura accuratamente restaurata, ha un ritmo più tranquillo.

L’escursione prosegue attraverso rigogliosi vigneti e boschi di castagni dai colori autunnali, offrendo una vista sul blu brillante del Lago Maggiore.

Ulteriori informazioni

Ristorante consigliato

Scorri

Bellinzona: Grotto San Michele Castelgrande

Il ristorante Castelgrande propone specialità locali con giocosi accenti mediterranei. La cucina è a base di prodotti freschi e stagionali.

Il Grotto San Michele, che sorge tra le impressionanti mura della città e i pittoreschi vigneti del castello, offre una splendida terrazza da cui è possibile ammirare la città di Bellinzona e il Piano di Magadino. All’interno del grotto, il soffitto a volte crea un’atmosfera intima e accogliente. I freschi antipasti e le tagliatelle preparate con amore hanno così un sapore ancora più delicato. 

Ulteriori informazioni

Hotel consigliato

Scorri

Bellinzona: Locanda Marco

Raggiungi a piedi il centro storico di Bellinzona con vista sui castelli. La Locanda Marco, un edificio storico ristrutturato con grande cura, offre un’atmosfera davvero accogliente.

Il legno e le pietre ticinesi, combinate in modo raffinato al calcestruzzo, conferiscono alla locanda una nota particolare. Le quattro camere doppie, con bagno e doccia privati, sono comode e arredate con amore. La cucina creativa, basata principalmente su prodotti locali, è una vera delizia per il palato.

Ulteriori informazioni

Altri consigli autunnali in Ticino

Visualizza tutto