Introduzione

Il Sentiero in cresta del Giura, con le sue 15 tappe giornaliere, ha molto da offrire. 10 esperienze assolutamente da non perdere.

  1. Godersi la splendida vista sulla città vecchia di Baden durante la discesa a Schartenfels (sentiero in cresta dei Lägern, alternativa al sentiero normale - tappa 1).
  2. Salire un numero indefinito di scale per raggiungere il Roggenflue e, da qui, ammirare la vista mozzafiato sull’Altipiano (tappa 5).
  3. Dallo Chasseral far spaziare lo sguardo sulla regione Tre-Laghi (tappa 8).
  4. Incamminarsi prima dell’alba alla volta del Creux du Van e godersi l’inizio di un nuovo giorno nell’imponente anfiteatro naturale (tappa 10).
  5. Dopo una marcia di quasi 30 km, godersi la vista dallo Chasseron (tappa 10).
  6. Nella métairie La Thiolle bere un caffè e assaggiare i gusti di gelato locali (tappa 12).
  7. Passeggiare attraverso il villaggio di Vallorbe e ammirare l’imponente edificio della stazione ferroviaria (tappa 12tappa 13).
  8. Dal Dent du Vaulion godersi la vista sul Lac de Joux (tappa 13).
  9. A Le Pont, passeggiare sull’incantevole lungolago del Lac de Joux (tappa 13 / tappa 14).
  10. Dal Mont Tendre ammirare il panorama sul Lago di Ginevra e sulla catena alpina con il Monte Bianco (tappa 14).

Consigliato dall’esperta del Sentiero in cresta del Giura:

nell’estate 2018 Tamara Fehr, studentessa di Multimedia presso l’HTW di Coira, ha percorso l’intero Sentiero in cresta del Giura e ha realizzato fotografie, testi e filmati per Svizzera Turismo. Due anni fa, Tamara ha scoperto la passione per le escursioni a tappe:

«Amo intraprendere lunghi percorsi di più giorni e vedere fin dove riesco a camminare. Questo è esattamente ciò che ho potuto fare sul Sentiero in cresta del Giura. È emozionante camminare sulle colline del Giura e godersi in ogni istante la vista sulle Alpi. Grazie alle numerose métairies e alla cordialità degli ospiti delle strutture in cui ho sostato, durante le 15 tappe giornaliere ho avuto l’opportunità di conoscere e vivere in prima persona la cultura del Giura. Un’esperienza, questa, rilassante e ricca di spunti d’ispirazione, nonostante o proprio in ragione della fatica fisica. Spero di poter scoprire a piedi altri sentieri a lunga percorrenza in Svizzera.»