Isole che fanno innamorare

Scorri

Introduzione

Hai nostalgia di spiagge bianche e del brillio dell’acqua turchese sotto i raggi del sole? Su 11 isole svizzere troverai tutto questo.

Isole di Brissago, Ticino.

Scorri

Il clima mite sul Lago Maggiore, davvero speciale per la Svizzera, fa crescere all’aperto piante subtropicali soprattutto sull’Isola Grande. Il giardino botanico del Canton Ticino ospita circa 1700 specie di piante.

Come arrivare: vi sono vari collegamenti in battello da Locarno, Ascona e Brissago.

Ulteriori informazioni

Isola di Schwanau, Lucerna-Lago di Lucerna.

Scorri

Si salpa verso l’oasi di verde! L’isola di Schwanau, incastonata nel Lago di Lauerz tra i due Mythen e il Rigi, vanta le rovine di un castello, la Cappella di San Giovanni e il delizioso ristorante di Schwanau che propone pietanze leggere, creative e regionali.

Come arrivare: all’isoletta si arriva in traghetto, con una traversata di cinque minuti. A mezzogiorno e di sera vi sono corse gratuite in battello per l’isola e ritorno.

Ulteriori informazioni

Isola di San Pietro, Jura - Tre-Laghi.

Scorri

«...In nessun altro posto sono stato così felice come sull’Isola di San Pietro, sul Lago di Bienne», scriveva poco prima di morire il noto scrittore e filosofo Jean-Jacques Rousseau. Ancor oggi, quest’isola idilliaca è un’ambita meta escursionistica per chi cerca pace e tranquillità. Per prolungare il soggiorno vi è la possibilità di pernottare nello storico hotel del monastero.

Come arrivare: L’Isola di San Pietro, penisola chiusa al traffico d’auto nel Lago di Bienne, si raggiunge a piedi sul romantico Heidenweg da Erlach, oppure in battello o battello-taxi.

Ulteriori informazioni

Isola nel Lago di Cauma, Grigioni​.

Scorri

Nuoto, ozio e bagni di sole: non per niente il nome significa «lago del riposo pomeridiano». Il Lago di Cauma, dall’acqua gradevolmente fresca e di un turchese intenso, si trova nel cuore del bosco di Flims.

Come arrivare: l’isoletta si raggiunge con il pedalò, in «battellino» o a nuoto.

Ulteriori informazioni

Isole di Pfyn, Vallese.

Scorri

Nel Parco naturale Pfyn-Finges, il Rodano scorre per 7 km con le sue isole, i boschi alluvionali e le macchie di arbusti. In questo paesaggio naturale vivono rare specie animali, motivo per cui non è permesso bagnarsi negli stagni. Il bagno refrigerante è ad ogni modo possibile nel Rodano.

Come arrivare: a piedi da Susten o Sierre su sentieri segnati verso il bosco di Pfyn e le isole.

Ulteriori informazioni

Isole Lorelei, Lucerna-Lago di Lucerna.

Scorri

Le tre isole balneari Lorelei, vicino Flüelen, sono le isole più recenti della Svizzera, create per rinaturalizzare la foce della Reuss. Realizzate con rocce provenienti dal tunnel di base del S. Gottardo, dal 2005 sono meta di turismo balneare. Le vicine isole ospitano rare specie di piante e animali.

Come arrivare: le isole si raggiungono in 25 minuti a piedi dalla stazione di Flüelen. Il tragitto con il Tellbus va da Lucerna fino alla fermata «Flüelen-Eggberge Talstation», poi si prosegue a piedi. In auto si attraversa Seedorf o Flüelen in direzione foce della Reuss.

Ulteriori informazioni

Isola di Ogoz, Friburgo Regione.

Scorri

Sull’Isola di Ogoz nel Lago della Gruyère si ergono le rovine di un castello con due possenti torri e una cappella, resti di una cittadina del XIII° secolo che nel 1947 fu inghiottita dai flutti dell’invaso della Saane. Oggi è una location molto apprezzata per manifestazioni e matrimoni.

Come arrivare: l’Isola di Ogoz si raggiunge in battello; in certi periodi della primavera, quando il livello dell’acqua si abbassa, anche a piedi.

Ulteriori informazioni

Isola di Schnittlauch, Svizzera orientale.

Scorri

Quella di Schnittlauch è l’unica isola del Lago di Walen e nel Cantone di SanGallo. Vi è una cassetta verde per la posta in bottiglia. Quando il livello d’acqua sale, l’isola ne è completamente sommersa e soltanto gli alberi fanno capolino dall’acqua: un quadro spettacolare.

Come arrivare: in battello o a nuoto (solo per nuotatori molto esperti). Non è consentito camminarvi, poiché è uno spazio vitale fatto di acque e zone alluvionali, ma la si può ammirare.

Ulteriori informazioni

Isola Ufenau, Regione di Zurigo.

Scorri

L’Isola Ufenau, sul Lago di Zurigo, è l’isola naturale più grande della Svizzera ed è completamente circondata dall’acqua. Cos’ha di speciale: tra gli edifici sacri del XII° secolo e il ristorante dell’isola, qui in primavera e in autunno pascolano una trentina di bovini che vi vengono trasportati in battello. Un’usanza tutta particolare!

Come arrivare: la compagnia di navigazione Zürichsee prevede diversi collegamenti giornalieri in battello per Ufenau. Per andare da Pfäffikon SZ a Ufenau c’è anche il battello-taxi. Nota bene: poiché l’Isola Ufenau è una zona protetta che ospita animali e piante, è vietato farvi il bagno. La balneazione è invece consentita nella vicina Isola Lützelau. Il trasferimento è possibile con il battello-taxi.

Ulteriori informazioni

Isola «de La Harpe», Regione del Lemano.

Scorri

L’Isola «de La Harpe» nel Lago di Ginevra è stata costruita nel 1838; vi è stato eretto un monumento, un obelisco di 13 metri, in onore di Frédéric César de la Harpe. L’isola, distante 80 metri dalla riva della città di Rolle, in estate è una popolare destinazione balneare.

Come arrivare: dalla città di Rolle vi si arriva in battello o a nuoto.

Ulteriori informazioni

Schnäggeninseli, Berna.

Scorri

La «Schnäggeninseli», o Isola delle lumache, nell’azzurro Lago di Brienz presso Iseltwald, è prenotabile per eventi privati. L’origine del suo nome è tuttora sconosciuta; potrebbe riferirsi alle piccole dimensioni oppure all’eventuale allevamento di lumache da parte di monaci.

Come arrivare: in battello.

Ulteriori informazioni