Percorsi in funivia

74 Risultati trovato

74 Risultati trovato

La ricerca è stata filtrata in base ai tag seguenti

74 Risultati trovato
  • Piz Corvatsch e Furtschellas

    Due ferrovie di montagna al di sopra dei laghi dell’Alta Engadina, altezze diverse, esperienze diverse: dall’alto del Corvatsch vista sulle Alte Alpi fino al Biancograt del Piz Bernina, sul Furtschellas il paradiso delle escursioni con 6 laghi di montagna.
    Maggiori informazioni su: + Piz Corvatsch e Furtschellas
  • Muottas Muragl – Un posto sul palco

    È stato Segantini, grazie alla sua acuta capacità d'osservazione di bei paesaggi e di straordinari giochi di luce, a scoprire questo angolo di terra. Il tramonto è particolarmente suggestivo. Fra l’ampia valle dell’Inn e quella che porta al Passo del Bernina si trova il più bel punto panoramico che sovrasta il paesaggio dei laghi dell’Alta Engadina. Il tramonto è particolarmente suggestivo.
    Maggiori informazioni su: + Muottas Muragl – Un posto sul palco
  • Titlis

    Il viaggio sul Titlis è un’esperienza unica. Dapprima si prende la cabinovia TITLIS Xpress fino alla stazione intermedia, poi si prosegue sino in vetta con il TITLIS Rotair, la prima funivia girevole del mondo.
    Maggiori informazioni su: + Titlis
  • Lago Oeschinensee – Cabinovia

    È raggiungibile in cabinovia partendo da Kandersteg, uno dei laghi alpini più belli e imponenti. La cabinovia funge anche da navetta per l’escursione che valica il passo attraversando Hohtürli e portando alla Kiental.
    Maggiori informazioni su: + Lago Oeschinensee – Cabinovia
  • Allalin – Immersi tra le montagne

    Dopo un viaggio in funivia-cabinovia della durata di 10 minuti, che porta al Felskinn, si prosegue a una velocità di dieci metri al secondo con la metro-funicolare più elevata verso il ristorante rotante più alto del mondo.
    Maggiori informazioni su: + Allalin – Immersi tra le montagne
  • Pilatus - Il Golden Tour

    Il simbolo della Svizzera centrale e la montagna della città di Lucerna: il Pilatus. Il «golden tour» classico prevede un’escursione con il battello a vapore e la ferrovia a cremagliera rossa per poi rientrare con la funivia, la cabinovia e il bus.
    Maggiori informazioni su: + Pilatus - Il Golden Tour
  • Il padiglione del ghiaccio - Il ghiacciaio visto da dentro

    Sopra Saas-Fee, a quota 3’500 m, si entra nelle viscere del ghiacciaio di Fee. Nella primavera 2016 il Padiglione di ghiaccio è stato completamente rivisitato: la scenografia ora comprende una valanga con effetti di luce e un'impressionante onda d'urto che si ripercuote in tutto il corpo.
    Maggiori informazioni su: + Il padiglione del ghiaccio - Il ghiacciaio visto da dentro
  • Stockhorn – Un corno impressionante

    Questa suggestiva roccia sporgente all'entrata dell'Oberland bernese è riconoscibile fin da lontano . Che si possa stare sull’alto della parete rocciosa ammirando Thun, la Valle dell’Aar, Berna e il Massiccio del Giura, nessuno vuol crederci.
    Maggiori informazioni su: + Stockhorn – Un corno impressionante
  • Rigi

    Questo monte conquista tutti con un panorama mozzafiato a 360 gradi sul Lago dei Quattro Cantoni e i laghi di Zugo e Lauerz.
    Maggiori informazioni su: + Rigi
  • Monte Brè

    Un'escursione su questo monte vale la pena non solo per la splendida vista sulla città e sul Lago di Lugano. Di fronte il San Salvatore, al di sopra del lago e della diga di Melide il Monte San Giorgio, ad ovest le Alpi vallesane.
    Maggiori informazioni su: + Monte Brè
  • Hoher Kasten – Sulla Valle del Reno

    Molto suggestiva la piattaforma panoramica fra l’Appenzello e la Valle del Reno di San Gallo, ma altrettanto suggestiva è anche la cresta verso Kreuzberge. Dal 1964 è in funzione la funivia che parte da Brülisau (autobus da Weissbad) e che porta direttamente sulla vetta. Sulla sporgenza della vetta panoramica si trova da alcuni anni il ristorante girevole con terrazzo soleggiato.
    Maggiori informazioni su: + Hoher Kasten – Sulla Valle del Reno
  • Diavolezza – Al di sopra dei ghiacciai

    Un suggestivo sfondo che abbraccia un’area che va da Piz Palü al Pizzo Bernina passando per Bellavista. Uno spazio da contemplare, o nel quale svolgere attività – la Diavolezza è il giusto punto di partenza. Soffermarsi semplicemente a contemplare oppure dedicarsi a un’attività di montagna: sei chilometri prima del Passo del Bernina la funivia si innalza sulla destra fino a raggiungere questo punto panoramico del ghiacciaio a quasi 3000 metri.
    Maggiori informazioni su: + Diavolezza – Al di sopra dei ghiacciai
  • “Le Funiculaire” – Un gioiello

    La «Funi» (funicolare) che scende portando i passeggeri alla città bassa di Friburgo sulla Saane è un «gioiello dell’arte tecnica ingegneristica», annoverato nell’inventario dei beni culturali nazionali. Questa nostalgica ferrovia è in funzionamento dal 1899, senza corrente elettrica e senza inquinare con gas di scarico.
    Maggiori informazioni su: + “Le Funiculaire” – Un gioiello
  • Mont Fort – Quasi in alta montagna

    La vista panoramica abbraccia ampie parti della Haute Route vallesana. A ovest i Dents du Midi e il Monte Bianco, a sud il Grand Combin con Val de Bagnes e il lago artificiale di Mauvoisin, verso est Weisshorn, Dent Blanche e Cervino, e a nord, al di sopra della Valle del Reno, le Alpi vodesi e bernesi.
    Maggiori informazioni su: + Mont Fort – Quasi in alta montagna
  • Schilthorn

    Alto 2.970 metri, lo Schilthorn attira i visitatori con un panorama a 360° sulla skyline svizzera composta da Eiger, Mönch e Jungfrau, nonché con un delizioso menu al ristorante girevole Piz Gloria.
    Maggiori informazioni su: + Schilthorn
  • Gemmi – Un passo storico

    Fu valicato già dai Romani che dalla valle centrale del Vallese si muovevano verso nord. Questo valico storico collega Leukerbad a Kandersteg – non ci sono strade, è però raggiungibile con ferrovie di montagna.
    Maggiori informazioni su: + Gemmi – Un passo storico
  • San Salvatore – Il Pan di Zucchero

    La montagna locale di Lugano: il San Salvatore, detto anche il Pan di Zucchero di Lugano. La caratteristica montagna a sud della città offre un’interessante vista a 360° sul lago, in direzione sud, e sulle alte vette alpine, ad ovest. La funicolare che risale il monte simbolo di Lugano parte da Lugano-Paradiso.
    Maggiori informazioni su: + San Salvatore – Il Pan di Zucchero
  • Piora – Funicolare Ritom

    Una delle funicolari più ripide è quella che va dalla Leventina al Lago Ritorno. Creata dalle FFS nel 1917 per la costruzione del lago artificiale e della centrale elettrica, sin dal 1921 la piccola funicolare rossa porta ogni ora 100 persone alla regione ricreativa dei laghi alpini della Val Piora.
    Maggiori informazioni su: + Piora – Funicolare Ritom
  • Gemsstock

    Una salita di 1500 metri, per giungere da Andermatt al Gemsstock, a quasi 3000 metri sul livello del mare. Con una vista a 360° si può contemplare dall’alto mezza Svizzera, circondati dalle Alpi svizzere.
    Maggiori informazioni su: + Gemsstock