Il corriere in bici che se la prende comoda. In bici attraverso i quartieri meno noti di Berna.

Scorri

Introduzione

Quando pedala attraverso Berna, Ivo Magistretti si sente libero. Gli piace il fascino dei diversi quartieri della città. E le persone che ci vivono. Sono persone che hanno tempo da dedicare agli altri. Una cosa che non trova altrove.

Bern.

Nella città federale, ogni quartiere ha il suo carattere. I luoghi sono punti d’incontro sia per la gente del posto, sia per i turisti.

Ulteriori informazioni

Cartina

Cartina
Berna
Berna Regione
Mostra sulla cartina

Accanto, il patrimonio mondiale dell’UNESCO e sotto, l’Aare. Così comincia la giornata di Ivo.

Scorri

Il lavoro dei sogni ottenuto con un rap.

Ivo Magistretti è un corriere in bici. Non era mai stato così soddisfatto di un lavoro. Bernese, ha lavorato in diversi settori, e oggi è felice di svolgere un lavoro all’aria aperta. Ha ottenuto il lavoro dei suoi sogni, corriere in bici, grazie a un rap. Si è filmato mentre attraversava Berna cantando un suo rap. Il suo video di candidatura è diventato virale.

Ivo Magistretti

Prima tappa: torta al cioccolato.

La giornata è ancora fresca, la luce tenue. Ivo attraversa il ponte della Lorraine e arriva nella Länggasse, al Café Apfelgold. Qui servono la torta al cioccolato che ama tanto. Prende una cassa di succo di mela che deve consegnare nel quartiere di Marzili. Il nostro corriere in bici è molto veloce perché conosce ogni angolo della città. Gli rimane il tempo per una breve chiacchierata.

Nei quartieri bernesi, ci si prende il proprio tempo e si fa conversazione. Una caratteristica tipica di questa città.
Ivo Magistretti

Il corriere apprezza l’atmosfera rassicurante dei quartieri.

Scorri

Ogni quartiere ha un volto diverso.

Ha già bevuto un espresso all’inizio della sua giornata di lavoro. Nel negozietto bio  Q-Laden. Si trova vicinissimo alla centrale dei corrieri, nel quartiere Lorraine, e di solito è la prima tappa di Ivo. Anche qui conosce i gestori, anche qui ci si prende un po’ di tempo. «Questa è Berna», ripete spesso il corriere. Quando parla di Berna, gli brillano gli occhi.

Le scorciatoie e le strade segrete sono infinite. Non le conosco ancora tutte.
Ivo Magistretti

In estate, l’Aare e la zona circostante pullulano di vita.

Scorri

Ivo infila la cassa di succo di mela nel suo enorme zaino e sparisce in direzione del ponte Monbijou, presso il quartiere di Kirchenfeld. Il suo sguardo indugia sulle acque verdi-azzurre e trasparenti dell’Aare e poi si sofferma sul Gurten, la montagna locale. Prende una scorciatoia, passa davanti al centro culturale Gaskessel e raggiunge la riva dell’Aare e il quartiere Marzili. Qui tutto gira intorno all’acqua.

Ivo non ha tempo per un bagno. Consegna il succo di mela presso il ristorante Marzer. Si trova in una strada tranquilla, direttamente sotto il Palazzo federale. Nell’accogliente osteria, l’ex-chef mangia un boccone.

Quando attraverso Berna in bici, mi sento libero.
Ivo Magistretti

Tutti sorridono sull’Aare.

Attraverso il quartiere Matte, Ivo accelera di nuovo prima di arrivare alla sua ultima destinazione, il pop-up bar Trybhouz . Come in tutti i quartieri di Berna, regna questa cultura del «Take it easy». Il posto perfetto per concludere la giornata con un salto nell’Aare per rinfrescarsi.