Art & the City. Con Rea Eggli a passeggio per Zurigo, città dell’arte.

Scorri

Introduzione

Al parco, sul lago e in centro città: a Zurigo, l’arte è onnipresente. E Rea Eggli ne fa parte: con il suo recentissimo progetto start-up #letsmuseeum, organizza tour vivaci per un pubblico amante della cultura pop, con fan e storyteller che assicurano il massimo divertimento facendo da guida nei musei e nelle città. Rea Eggli ci mostra i suoi luoghi d’arte preferiti a Zurigo.

Zurigo

Ricca di eventi e di musei e con la vita notturna più intensa della Svizzera, Zurigo pulsa di vita giorno e notte.

Ulteriori informazioni

Cartina

Cartina
Zurigo
Lago di Zurigo
Mostra sulla cartina

La culla del Dadaismo. Cabaret Voltaire.

Scorri

Spiegelgasse 1 nel Niederdorf: qui, nel 1916, è nato il Dadaismo.

Mentre in Europa infuriava la prima guerra mondiale, il Cabaret Voltaire diveniva il rifugio di pittori, musicisti, ballerini e letterati. Proclamarono la nascita del movimento Dada per «protesta contro la follia dei tempi» e misero in discussione l’arte così come era esistita fino a quel momento. Da qui ebbe inizio una rivoluzione artistica di respiro internazionale.

Il Dadaismo è sempre attuale, è una provocazione e una fonte di ispirazione.
Rea Eggli

100 anni dopo.

Ancora oggi, il Cabaret Voltaire è il cuore del movimento dadaista moderno. Ed è anche un luogo centrale per Rea Eggli: l’imprenditrice culturale si impegna nell’associazione che sponsorizza il Cabaret Voltaire e nel 2016 è stata responsabile della comunicazione in occasione del centenario del movimento Dada. Per Rea Eggli, il movimento Dada non ha perso nulla della sua attualità e del suo humour.

Il Dada mi fa sempre sorridere e mi spinge a riflettere.
Rea Eggli

Arte negli spazi pubblici. Scultura «Pavillon» di Max Bill nella Bahnhofstrasse.

Scorri

Rea Eggli vive a Zurigo da circa 20 anni.

Bernese di nascita, in questo periodo ha fondato diverse imprese di carattere culturale. È co-titolare di un’agenzia di comunicazione e della piattaforma svizzera di crowdfunding «wemakeit», della quale è co-fondatrice. La sua più recente start-up culturale #letsmuseeum organizza tour vivaci per un pubblico amante della cultura pop.

Rea Eggli

1300 opere d’arte.

Per seguire le sue attività di imprenditrice, Rea Eggli si sposta spesso attraverso la città di Zurigo. Ed è felice di vedere le numerose opere d’arte che arricchiscono la città: negli spazi pubblici di Zurigo si possono scoprire circa 1300 opere d’arte. Queste attrazioni si trovano in parte in posizioni importanti, ma spesso è necessario sapere dove trovarle per poterle ammirare.

A Zurigo, le opere d’arte negli spazi pubblici si trovano spesso nei luoghi più belli e visitati della città.
Rea Eggli

Arte da tutto il mondo. Museo Rietberg.

Scorri

Ricetta contro la nostalgia.

Uno dei luoghi d’arte di Zurigo più cari a Rea Eggli è il Museo Rietberg, assieme a quello che è il parco più bello della città. Rea Eggli ha vissuto due anni in Asia e visita spesso il Museo Rietberg quando sente nostalgia di quei luoghi lontani.

Artefatti a perdita d’occhio.

Il Museo Rietberg di Zurigo è l’unico museo d’arte della Svizzera dedicato alle culture extra-europee. Vanta una famosa collezione internazionale con opere provenienti da Asia, Africa, America e Oceania. A Rea Eggli piace particolarmente il deposito visitabile nei sotterranei del museo. Potrebbe trascorrere ore ad ammirare tutto quello che contiene. Spesso si chiede quante opere d’arte sono esposte qui.

Mi piacerebbe tanto farmi chiudere qui dentro per una notte e contare tutti gli artefatti.
Rea Eggli